Recensione su C’era una volta a... Hollywood

/ 20197.4213 voti

Il voto sarebbe un 7.5 / 24 Settembre 2019 in C’era una volta a... Hollywood

Nono film di Quentin Tarantino ambientato nella Hollywood del 1969.
Rick Dalton (Leonardo Di Caprio) è un attore la cui carriera non ha avuto l’esito sperato; dopo il successo della serie che lo vedeva protagonista “Bounty Law”, il lancio nel cinema non è arrivato come immaginato e adesso è ridotto a fare il cammeo in altre serie tv. Di conseguenza anche il suo amico e controfigura Cliff Booth (Brad Pitt) è in difficoltà ed è costretto a fargli da autista/tuttofare. Rick abita a Hollywood ed ha come vicini di casa Roman Polanski e la moglie Sharon Tate (Margot Robbie) appena arrivati mentre Cliff alloggia in una roulotte in un posto un po’ desolato.
Film particolare (nel senso diverso dal suo solito) di Tarantino che si immerge nella Hollywood della fine degli anni ’60; alcuni elementi caratteristici del regista compaiono sempre: il feticismo per i piedi (alcune inquadrature si soffermano fin troppo come ad esempio nelle scene di Sharon Tate al cinema a guardare il suo film), una sana dose di violenza (sempre esagerata) e ottimi dialoghi. Sullo sfondo, ma neanche troppo, compaiono anche Charles Manson e la sua “famiglia” con la giovane hippie Pussycat (Margaret Qualley vista in “Nice guys”), nome esplicativo, che cerca di circuire Cliff.
Splendide alcune scene come la rissa tra Cliff e Bruce Lee sul set de “Il calabrone verde” e il dialogo tra Rick e la ragazzina attrice sul set di un film.
Film lungo (più di 2 ore e mezza) ma non annoia mai e il finale mi ha sorpreso un po’ anche se ha una sua logica.
Nel resto del cast da citare Emile Hirsch nei panni di Jay Sebring (l’amico di Sharon Tate), Dakota Fanning è una delle donne della comune di Manson, Al Pacino è Marvin Schwars (agente di casting), il compianto Luke Perry è un attore del telefilm western e Damian Lewis è un somigliante Steve McQueen.
La moglie italiana di Rick Dalton è interpretata da Lorenza Izzo vista in Knock Knock e poi alcuni attori “feticcio” di Tarantino come Michael Madsen, Zoe Bell e Kurt Russell.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext