Recensione su Oldboy

/ 20135.673 voti

Spike Lee non sei degno di una Canon / 4 Marzo 2016 in Oldboy

Prendi un’idea geniale che fa invidia a Tarantino, falla diventare americana, togli tutto il significato modificando storia e FINALE perchè altrimenti non te lo fanno produrre et voilà!
Hai dimostrato di essere uno zotico incapace che insulta senza ritegno un’opera che fa da pilastro per un genere di film, questa recensione è piu’ ha chi ha diretto questo scempio che chi ha recitato lo stesso, loro non hanno colpe fondamentali.
Il peggio del cinema è qui signori.

1 commento

  1. mandelbrot / 4 Giugno 2019

    Premessa. L’originale è inarrivabile per l’estetica e la narrazione, che qui perde la sua frammentarietà per adattarsi alla vendibilità. Su questo non si discute. Ma sul distacco dal significato dell’originale e sul finale, devo proprio dissentire. Nell’originale padre e figlia restano insieme anche se non è ben chiaro in quale tipo di rapporto, mentre qui si separano, il che non mi sembra particolarmente hollywoodiano. Il finale inoltre è coerente col film, perchè ne riprende il tema centrale della prima parte, anche se è un finale chiuso a differenza di quello originale. Inoltre esso esplicita efficacemente una interpretazione metaforica della storia, cioè che la vita non è controllabile, ognuno è manovrato senza saperlo da forze più grandi di lui, l’individuo è solo apparentemente libero. Il protagonista, ritornato recluso, sorride non tanto perchè ha risparmiato alla figlia un trauma, ma perchè ha compreso che tra reclusione e vita non c’è una grande differenza, e che la seconda in qualche caso può essere peggiore della prima. Il finale quindi, a mio parere, è un punto di forza del remake e non solo non tradisce l’originale ma lo interpreta in modo coerente ed incisivo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext