Recensione su Nymphomaniac: Volume I

/ 20137.0336 voti

b()n()b() Voll. I/II / 18 novembre 2015 in Nymphomaniac: Volume I

non trovo le parole per dire quanto lars riesca a confermarsi, di film in film, sempre più irritante, spocchioso, pedante, oserei dire sostanzialmente inutile nel panorama filmico mondiale ma starei esagerando a bella posta per amore della provocazione e mi inimicherei, una volta di più, i numerosi estimatori di questo grande bluff travestito da geniale cineasta. mi soffermo giusto un secondo per sottolineare una delle millemila incongruenze di questa scempiaggine di film, l’ultima sulla quale sono inciampata proprio ora che scrivo questa biliosa rencesione per sconfiggere la noia dell’ennesima digressione dotta dell’amico seligman (mai come ora il boato “e fattela ‘na scopata ogni tanto” ha diritto e dovere di rimbombare nella sala): una mezz’ora fa, circa, la nymph()maniaca ha chiesto candidamente chi fosse edgar allan poe. così, semplicemente. non ha chiesto numi sul geodeta italiano giovanni cicconetti, è chiaro. su edgar allan poe. neanche vivendo per 50 anni dentro la capientissima tazza di tè con latte di seligman, con gli occhi chiusi e le dita nelle orecchie, potrebbe ignorare chi fosse edgar allan poe, però lo fa. la magia del cinema! pochi minuti dopo, però: esce dalla tazza; s’innamora di un’icona russa; SA cosa sia un’icona, soprattutto; non chiede chi cacchio sia rublëv (me lo chiedo io da che l’ho sentito. l’ho dovuto copiaincollare, santiddio) ma si stupisce al sentir citare l’impero d’oriente; infine, alla minaccia di seligman “potrei diventare un po’ teoretico” ribatte: “lo faccia. mi piacerebbe che mi parlasse di quell’immagine”. ora, onestamente: non è lecito pensare che questo bonobo di donna non sappia nemmeno per sommi capi che minchia (tanto per restare in tema) voglia dire il termine “teoretico”? e qui mi fermo, vostro onore. in attesa di veder crocifisso in sala mensa lo sceneggiatore (aspetta, è lars medesimo? meglio.) torno a godere di questa incommensurabile perla del nuovo cinema paradiso.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext