Recensione su Novecento

/ 19768.3148 voti

CLASSE E CLASSI / 31 Marzo 2020 in Novecento

Film mastodontico di Bernardo Bertolucci che rasenta, o forse raggiunge, il capolavoro. Opera fiume, “Novecento” è un lungo soffio di vita pennellato tra le campagne della bassa Romagna, capace di mormorare nella testa ricordi di esperienze mai vissute. Come per una coscienza collettiva viviamo le esperienze che si susseguono facendole nostre. Tutto merito di un impressionante comparto visivo perfettamente orchestrato e di ottime interpretazioni per mezzo di un cast che alterna gente qualunque ad attori di caratura internazionale.

Novecento sembra pescare qua e là dal Gattopardo di Visconti ma è altrettanto vero che i successivi “L’Albero degli zoccoli” di Olmi e “c’era una volta in America” di Leone attingono da Novecento. Mi soffermo un attimo su “c’era una volta in america”. Credo che i due film condividano la stessa capacità di trasmettere odori, profumi e turbamenti risvegliando in noi sensazioni irrimediabilmente sopite da tempo. Ecco la magia di “Novecento”…ti risucchia nel suo mondo ledendoti e riempiendoti di continuo.

CAPOLAVORO

Lascia un commento

jfb_p_buttontext