Recensione su Norwegian Wood

/ 20106.559 voti

6 Dicembre 2014

Chiunque mi conosca sa quanto abbia amato il romanzo di Murakami, sa quanto lo consideri uno tra i romanzi più belli che abbia mai letto in vita mia (e si che ne ho letta di roba dato che la mia media di libri letti l’anno si attesta sui cento-centocinquanta) e devo dire che il film non è assolutamente da meno, ricalca perfettamente le orme del capolavoro di Murakami, è un’opera altrettanto romantica, altrettanto malinconica, altrettanto struggente, altrettanto delicata.
Il regista riesce perfettamente a ricreare le atmosfere del romanzo, a ricreare lo stello lirismo, la stessa poesia, regalando allo spettatore delle emozioni e delle sensazioni indescrivibili.
L’ottima prova degli attori(l’attrice che interpreta Midori è strepitosa, peccato però che il suo personaggio non sia stato sfruttato al meglio rispetto al romanzo), la fotografia accurata e la meraviglia delle scenografie(guardare questo film è una delizia per gli occhi, si rimane incantati a ogni fotogramma) rendono questo un piccolo capolavoro da godere dall’inizio fino ai titoli di coda.
Un film amaro, intriso di amore, di pathos, di dolore, ma al contempo dolce, intriso di speranza e di voglia di vivere nonostante tutto, un film che colpisce al cuore come una freccia scoccata da un novello Cupido.
Consigliatissimo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext