Recensione su Nonno scatenato

/ 20164.891 voti
Nonno scatenato
Regia:

Tiro nullo / 13 Aprile 2016 in Nonno scatenato

Jason Kelly (Zack Efron) è un giovane avvocato d’alta borghesia, la cui vita sembra essere uscita da un business plan studiato nei minimi dettagli. Il suo matrimonio con Meredith (Julianne Hough) è imminente, e i preparativi devono essere impeccabili, come del resto tutta la sua vita. Venendo a mancare sua nonna però, Jason si trova impicciato in un breve viaggio con suo nonno Dick (Robert De Niro) che, rimasto vedovo, non intende certo perdere tempo a bollire in una vecchiaia che sente asfissiante.. ma i preparativi fervono, e il giovane ragazzo dovrà rispettare la tabella di marcia per evitare le isterie della sua compagna e dei suoi genitori, se non fosse per un piccolo intoppo di nome Shadia.

“Nonno scatenato”, la commedia americana in uscita il 13 aprile nelle sale italiane, si presenta ben girata, su un ritmo comico creato dalla contrapposizione tra il giovane Jason, dalle prospettive borghesi e strutturate, e un Dick sul tramonto della sua vita. Il contrasto è aspro e funzionale all’interno del duo (comico), il cui timone è nelle mani di De Niro (non tanto per la forza attoriale, quanto per la scrittura delle battute del personaggio) che con ritmo eccellente conduce gli spazi comici. Una trama banale ma funzionale fa da sfondo ad aneddoti che purtroppo, nell’insieme del film, creano un solco tra il rapporto nonno-nipote, sempre brillante, spassoso e divertente, e la storia parallela di Jason, che incontrando Shadia, vecchia conoscenza che lo riporta ai tempi in cui studiava fotografia, inizia una parabola disneyana sulla falsariga di “Violetta” o qualsiasi altro prodotto studiato a tavolino per far presa su un certo target, che però allo spettatore minimamente critico risulterà fastidioso, per nulla interessante. Gli attori stanno sul ruolo, anche se, come detto, molti sono azzoppati da un script vuoto. Piacevole sorpresa è la bella Julianne Hough, che nei panni della fidanzata ossessiva riesce a misurare le espressioni a pennello, senza esagerare e portando efficacemente in porto una difficile prova. “Nonno scatenato” è ancora il classico prodotto che si accontenta di una certa mediocrità con guizzi di comicità riuscita.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext