Recensione su Non ti muovere

/ 20046.8259 voti

4 Aprile 2013

Come al solito, il romanzo è assai migliore. Non cede al patetismo esagerato e italianissimo del film, ha un tono dolente e sofferto ma sempre dignitosissimo. Soprattutto non compie l’imperdonabile errore di fare di Italia una sorta di eccentrica quasi ridicola. Resta però un film apprezzabilissimo, uno dei pochi del cinema italiano contemporaneo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext