Recensione su Nessuna verità

/ 20086.5138 voti

9 giugno 2011

Bellissimo film sul terrorismo con due bravissimi protagonisti.
Russell Crowe, ingrassato x entrare meglio nella parte, è Ed Hoffman un cinico veterano della CIA disposto a tutto pur di cercare di sconfiggere il terrorismo.
Leonardo Di Caprio è Roger Ferris, l’agente sul campo; quindi è più a suo agio nell’ambiente e si è perfettamente integrato nella vita Medio Orientale.
Il film è azione ma non solo, fa riflettere molto sul terrorismo, sulle azioni degli Usa in Medio Oriente (Iraq soprattutto) ed è angosciante nell’uso spropositato di satelliti che gli Stati Uniti possono manovrare e controllare.
Inoltre vive dei “duelli” tra i due antagonisti che rappresentano due facce diverse della stessa medaglia della lotta al terrorismo.
Il titolo è esplicativo x la serie di sotterfugi e di cortine fumogene che circondano il mondo della Cia e dei Servizi Segreti.
Fa strano che con tutte queste tecnologie si sia fatta così fatica a riuscire a trovare Bin Laden (ho dovuto aggiornare la domanda lasciata in sospesa xchè all’epoca in cui avevo scritto la recensione Bin Laden era ancora vivo e latitante).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext