Nessuna verità

/ 20086.5140 voti
Nessuna verità

Roger Ferris è un agente della CIA ed ex-giornalista. L'uomo viene inviato dall'Intelligence in Giordania, affinché collabori con Hani Salaam, il capo del servizio segreto locale, impegnato nella caccia a un leader di Al Qaeda. Ferris progetta un piano per infiltrarsi tra i terroristi, ma, prima, deve avere l'assoluta fiducia di Salaam: sulla carta, la collaborazione è sicura, ma, nella realtà, si verifica un vero e proprio scontro di culture.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Body of Lies
Attori principali: Leonardo DiCaprioRussell CroweMark StrongAli SulimanSimon McBurneyMichael Gaston, Mehdi Nebbou, Golshifteh Farahani, Oscar Isaac, Alon Aboutboul, Vince Colosimo, Kais Nashif, Lubna Azabal, Ghali Benlafkih, Clara Khoury, Giannina Facio, Annabelle Wallis, Xanthe Elbrick, Michael Stuhlbarg, Jameel Khoury
Regia: Ridley Scott
Sceneggiatura/Autore: William Monahan, David Ignatius
Colonna sonora: Marc Streitenfeld
Fotografia: Alexander Witt
Costumi: Janty Yates, Clare Spragge, Abdelkrim Akallach
Produttore: Ridley Scott, Michael Costigan, Donald De Line, Charles J.D. Schlissel
Produzione: Usa, Gran Bretagna
Genere: Azione, Drammatico, Thriller
Durata: 128 minuti

NESSUNA NOVITA’ / 3 Gennaio 2017 in Nessuna verità

Una premessa interessante non supportata da uno sviluppo altrettanto attraente. I primi quindici minuti mi avevano spiazzato…il monologo di Russell Crowe lascia decisamente a bocca aperta, una lettura precisa dei giorni nostri…una dolorosa previsione fatta con quasi 10 anni d’anticipo.
Purtroppo la sceneggiatura è noiosa, tortuosa e non particolarmente chiara. Questo difetto doveva essere evidente anche in fase di stesura…non a caso i personaggi passano un sacco di tempo seduti ad un tavolo per definire meglio cosa è appena accaduto. Uno schema che diventa sempre più ripetitivo. Scena d’azione seguita da scena del tavolino per spiegarci la scena d’azione. In più è chiaramente scritta da un americano. Scene come quella della “cavalleria” o battute tipo “Voi americani siete incapaci di segretezza perché siete una democrazia.” le può concepire solo un americano.

La mano di Ridley Scott è appena appena riconoscibile e le interpretazioni di Crowe e DiCaprio non sono poi così seducenti. Fotografia banale in stile “medio oriente” e scenografie piatte ma affollate.

Una tortura di 2 ore piene che vi lascerà l’amaro in bocca. Durante la visione mi sentivo come il personaggio interpretato da Crowe…distaccato ed intento a fare qualcos’altro.

Leggi tutto

9 Giugno 2011 in Nessuna verità

Bellissimo film sul terrorismo con due bravissimi protagonisti.
Russell Crowe, ingrassato x entrare meglio nella parte, è Ed Hoffman un cinico veterano della CIA disposto a tutto pur di cercare di sconfiggere il terrorismo.
Leonardo Di Caprio è Roger Ferris, l’agente sul campo; quindi è più a suo agio nell’ambiente e si è perfettamente integrato nella vita Medio Orientale.
Il film è azione ma non solo, fa riflettere molto sul terrorismo, sulle azioni degli Usa in Medio Oriente (Iraq soprattutto) ed è angosciante nell’uso spropositato di satelliti che gli Stati Uniti possono manovrare e controllare.
Inoltre vive dei “duelli” tra i due antagonisti che rappresentano due facce diverse della stessa medaglia della lotta al terrorismo.
Il titolo è esplicativo x la serie di sotterfugi e di cortine fumogene che circondano il mondo della Cia e dei Servizi Segreti.
Fa strano che con tutte queste tecnologie si sia fatta così fatica a riuscire a trovare Bin Laden (ho dovuto aggiornare la domanda lasciata in sospesa xchè all’epoca in cui avevo scritto la recensione Bin Laden era ancora vivo e latitante).

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.