Recensione su Nebraska

/ 20137.4260 voti

Il Nebraska è la terra di fortuna / 8 Febbraio 2014 in Nebraska

Nebraska non è solo il titolo del film, né la meta che i due protagonisti devono raggiungere. Nebraska è la raffigurazione della terra delle opportunità, dell’occasione di dare una svolta alla propria vita. E’ l’America, ma non nel senso proprio del termine. Bisogna intenderla come quell’America raccontata nelle belle storie, il posto dove si può ricominciare daccapo, dove si può cercare e inseguire la propria fortuna. E non importa se l’età sembra non permetterlo o se quella stessa fortuna è solo un’illusione.
Un road movie molto atipico, a cominciare dall’utilizzo del bianco e nero e passando per una colonna sonora dal tono piuttosto malinconico. La tematica del viaggio non è però dominante quanto quella del rapporto padre-figlio e della famiglia. Personaggi spaventosamente verosimili (“parenti serpenti” ed amici approfittatori) fanno da contrappeso ad altri più surreali, come il figlio perfetto e senza sbavature di sorta del bravo Will Forte. La punta di diamante è comunque senza dubbio Bruce Dern, perfettamente calato nel ruolo del padre burbero e alcolista, con quella senilità che lo rende spaesato rispetto a ciò che lo circonda ma che, allo stesso tempo, lo fa sembrare un passo avanti rispetto agli altri personaggi.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext