Recensione su Mulholland Drive

/ 20017.9588 voti

SPIEGAZIONE! (mia) / 29 Marzo 2015 in Mulholland Drive

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Secondo me la soluzione definitiva è che Daisy sia un’attrice, la cui carriera è stata rovinata da Camille. Una volta che lei ha preso il ruolo che l’avrebbe lanciata, l’ha presa come spalla e l’ha fatta sua amante. Una volta che Camille si innamora del Regista però, Daisy impazzisce. Commissiona un Killer per ucciderla, una volta che han annunciato il loro matrimonio.
Giunta a casa, inizia la sua visione Erotica. Il Film mostrato, non è altro che una visione sessuale di Daisy ; nel quale lei è la attrice perfetta, con un comportamento assolutamente diverso. E Camille la sua amante proibita. Lei ha ottenuto quella parte e Camille non si ricorda più chi è, quindi Daisy può manipolarla nel modo che vuole. L’investigazione che avviene nella visione, porta sino a raggiungere ai sensi di colpa di Daisy. Che ha creato quel mondo cambiandosi persino il nome (con quello della Cameriera del Bar dove lei commissiona il Killer). E una volta che le allucinazioni prendono il sopravvento, si suicida.

Il film è pieno di scene senza un apparente senso: Il killer mostrato così imbranato, significa tante cose.:
-E’ il modo del regista per presentare il peronaggio, in modo che non sia un totale sconosciuto quando lei lo assume.
-Ti fa credere che lavori per i fratelli mafiosi.
– E’ una scena creata da lei da inserire nel suo Film personale.

La storia del Regista, è la storia di un marito disastrato. Su cui la mente di Daisy racimola tutto l’odio possibile. Le scene sono volutamente assurde, come i personaggi. Perché è l’immaginazione di Daisy che si rende giustizia da sola.
La scena del sognatore, e dell’incubo, rappresenta ciò che succede a Daisy. Una volta che nel suo sogno incontra la “faccia”, ovvero il volto sfigurato di se stessa, lei impazzisce.

La scatola che trova ha diversi significati, anche per il fatto che si materializzi nella sua borsa. Quando si mette a piangere Daisy (da notare che nel teatro lei piange per prima), sono i sensi di colpa che iniziano a riemergere. L’apertura della scatola ha anch’essa diversi significati:

A) Quando si apre c’è la fine del sogno, perché il giallo inventato da Daisy non sa più come esistere. E come può sollecitare lo stupore dello spettatore? Cosa deve trovarci Camille?
B) La scatola serve a uscire dal suo mondo dei sogni.
C) La scatola serve a liberare i demoni del suo super io (infatti nella scena del barbone, dalla scatola escono i due demoni, rappresentati dai due vecchietti sposi e sinceri)

Lynch inserisce tanti indizi nel film. In particolare, quello che mi ha fatto capre tutto. E’ il nome Betty sul tesserino della Cameriera. Mi ha fatto capire:

Il tempo della narrazione (la fantasia avviene per forza dopo che lei commissiona il Killer, quindi ciò che succede dopo è un surrogato della sua mente)
Il significato della storia.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext