2014

Turner

/ 20146.686 voti
Turner
Turner

William Turner è un affermato pittore: vive un'esistenza tranquilla, con l'anziano padre e la governante. Alla morte del genitore, però, Turner si isola. E anche la sua arte pittorica cambia.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Mr. Turner
Attori principali: Timothy Spall, Dorothy Atkinson, Marion Bailey, Paul Jesson, Lesley Manville, Martin Savage, Ruth Sheen, David Horovitch, Karl Johnson, Peter Wight, Joshua McGuire, Stuart McQuarrie, Sylvestra Le Touzel, Leo Bill, Kate O'Flynn, Sinead Matthews, Karina Fernandez, Richard Bremmer, Mark Stanley, Jamie Thomas King, Tom Wlaschiha, Patrick Godfrey, Niall Buggy, Fred Pearson, Tom Edden, Clive Francis, Robert Portal, James Fleet, Roger Ashton-Griffiths, Simon Chandler
Regia: Mike Leigh
Sceneggiatura/Autore: Mike Leigh
Colonna sonora: Gary Yershon
Fotografia: Dick Pope
Costumi: Jacqueline Durran, David Crossman
Produttore: Georgina Lowe, Tessa Ross, Norman Merry, Gail Egan
Produzione: Gran Bretagna
Genere: Drammatico, Storia, Biografico
Durata: 150 minuti

4 Maggio 2015 in Turner

Mr. Turner... Che dire... La sua storia forse potrebbe essere interessante ma a me (almeno vedendo il film) mi rimane solo una cosa: fotografia sublime in un contenuto noioso.
L'estro e l'eccentricità dell'artista non sono sufficienti per attrarre il pubblico. Rimane ripeto solo una notevole esposizione dei paesaggi e delle sue opere.
La storia nulla di... continua a leggere » particolarmente interessante.
Si può tranquillamente perdere (pure perché sono oltre le 2 ore di pellicola...)
Ad maiora!

Turner, l’uomo dietro l’artista / 14 Febbraio 2015 in Turner

E' davvero un bel ritratto quello realizzato da Mike Leigh per raccontare la vita del pittore William Turner. Si tratta di una figura abbastanza controversa, che a livello umano venne profondamente segnata dalla perdita del padre, ma che sul piano artistico avrebbe gettato le basi di quella che poi sarebbe stata consacrata come la pittura impressionista. Il... continua a leggere » racconto di Leigh funziona e cattura lo spettatore, perchè procede in maniera spedita, asciutta, senza perdersi nella spirale della celebrazione o nella semplice drammatizzazione delle vicende. Quello che Leigh vuole è semplicemente parlare di Turner a tutto tondo, con tutti i pregi e i difetti che lo contraddistinguono. Vuole parlare dell'artista raccontandone il lato umano. Questa presa di posizione rende la visione del film per nulla stancante nonostante la durata notevole (si tratta di un biopic di circa due ore e mezza), impreziosita anche da tutti gli altri elementi costruiti per rendere solida la base: una bella realizzazione di scenografia, di costumi e di fotografia, oltre ad una colonna sonora di grande impatto curata da Gary Yershon.
E poi c'è il cavallo di battaglia: una grande interpretazione da parte di Timothy Spall, che qui riesce a mettere in mostra tutta la sua dote recitativa. Un'interpretazione, a parer mio, ingiustamente snobbata dagli Oscar di quest'anno.