?>Recensione | L'ultima missione | Senza titolo

Recensione su L'ultima missione

/ 20086.617 voti

6 maggio 2011

Buon poliziesco (forse sarebbe più esatto definirlo polar, ovvero mix tra poliziesco e noir) in cui due personaggi depressi e in discesa verso gli inferi, si incontrano. Il poliziotto Louis, sconvolto dall’incidente capitato a moglie e figlia, si getta sempre più nell’alcool e si aggrappa al lavoro come ancora di salvataggio. Justine, dopo aver saputo del possibile rilascio dell’assassino dei suoi genitori, si butta giù ed un paio di ulteriori eventi le peggiorano la vita.
L’incontro tra i due segnerà il futuro delle loro vite…
Film duro, in cui forse solo Justine può essere segnato come personaggio positivo; un pò lento all’inizio e il personaggio di Louis, interpretato benissimo da Daniel Auteuil, con il suo distruggersi con l’alcool non si fa certo apprezzare. Ma poi prosegue bene con due casi seguiti in parallelo (il killer su cui indaga Louis e il rilascio dell’assassino dei genitorii di Justine) che finiranno x intrecciare i destini dei due protagonisti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext