Recensione su Monty Python: il senso della vita

/ 19837.8214 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 17 Settembre 2013 in Monty Python: il senso della vita

Il film è a tratti divertente e a tratti irritante; a volte lascia anche disgustati.
Il prologo è una metafora del mercato finanziario; con i pesci piccoli che cercano di farsi strada in un mondo di squali.
Poi inizia il film suddiviso in capitoli.
I Monty Python lanciano qualche strale (e che freccie) come il divieto dell’uso del preservativo da parte dei cattolici, la donazione/traffico degli organi, la guerra (e il relativo comportamento degli ufficiali) ma non solo.
Ci sono gag riuscite e abbastanza divertenti (la prima sulla nascita in ospedale, la lezione di sesso a scuola, la morte), altre disgustano più che altro (il prelievo degli organi da parte di due pseudo-dottori e la scena del ciccione al ristorante).
Insomma un film discreto, forse mi aspettavo qualcosa in più o semplicemente sono stato influenzato dagli amici con cui l’ho visto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext