Recensione su Mio fratello rincorre i dinosauri

/ 20196.925 voti

Avere un fratello Down / 21 Aprile 2020 in Mio fratello rincorre i dinosauri

Commedia carina sull’avere un fratello down, tratto da un romanzo.
Davide (Alessandro Gassman) e Katia (Isabella Ragonese) annunciano ai figli (due femmine e un maschio) che presto si aggiungerà un nuovo membro alla famiglia. I due, al momento della nascita, scoprono che il nuovo arrivato, Giovanni (detto Gio), soffre della sindrome di Down;
accettano la cosa e cercano un modo per dare la notizia agli altri figli.
La storia si sposta poi più avanti con Giacomo (detto Jack) che sta per andare al liceo con l’inseparabile amico Vitto; però decide
di andare in un liceo di città per prendere le distanze da Gio ed arriverà addirittura a negare l’esistenza o peggio, farlo credere morto. Tutto
ciò soprattutto per piacere a una ragazza Arianna.
La commedia è simpatica come lo è Gio che, come la maggior parte dei ragazzi down, fa intenerire e sorridere ogni volta che entra in
scena; per questo è gravissima, sia per Arianna ma soprattutto per gli spetttatori, la colpa di Jack. Anche se il rapporto di Jack con
Gio è strano, l’amore di Jack per il fratello in privato sembra genuino ed enorme ma in pubblico sembra vergognarsene.
Bellissima la scena di Gassman che spiega al padre che aveva “sparlato” del down, di come un bambino down sia in realtà una benedizione
(pur con le cautele e i problemi comportamentali legati a questa “malattia”) e la scena in cui Gio gli viene permesso di tornare a casa da solo ma la famiglia lo segue ad ogni passo col timore che possa avere problemi.
Nel resto del casta da citare Rossy De Palma (musa di Almodovar) nei panni della zia rockettara.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext