2007

Mio fratello è figlio unico

/ 20077.1280 voti
Mio fratello è figlio unico
Mio fratello è figlio unico

Latina, primi anni Sessanta. Pur non essendo affatto malvagio, Accio viene considerato fin da piccolo un cattivo soggetto e questa fama lo accompagna fino all'adolescenza, quando si iscrive alla sezione locale dell'MSI. Inizialmente, indottrinato da un ex fascista, crede davvero nello spirito primigenio del movimento. Poiché alla parola non vede corrispondere l'azione, disilluso si avvicina al partito comunista, in cui milita da tempo il fratello maggiore Manrico, con cui vive in perenne conflitto.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Mio fratello è figlio unico
Attori principali: Elio Germano, Riccardo Scamarcio, Luca Zingaretti, Angela Finocchiaro, Anna Bonaiuto, Claudio Botosso, Antonino Bruschetta, Ascanio Celestini, Diane Fleri, Massimo Popolizio, Vittorio Emanuele Propizio, Alba Rohrwacher, Pasquale Sammarco, Lorenzo Pagani, Matteo Sacchi
Regia: Daniele Luchetti
Sceneggiatura/Autore: Daniele Luchetti, Sandro Petraglia, Stefano Rulli
Colonna sonora: Franco Piersanti
Fotografia: Claudio Collepiccolo
Produzione: Francia, Italia
Genere: Drammatico, Commedia
Durata: 108 minuti

28 gennaio 2013 in Mio fratello è figlio unico

Premetto che per me è stata durissima dare 9 a un film con Scamarcio. Ho dovuto superare l'innata tendenza ad assecondare il pregiudizio pseudo-snob verso uno che si è macchiato della partecipazione a 3MSC. Però quello di Luchetti è davvero un bellissimo scorcio degli anni di piombo, descritti magistralmente attraverso l'analisi degli inquieti... continua a leggere »

16 luglio 2012 in Mio fratello è figlio unico

Un ottimo film, che ricostruisce con grande acume non solo la complessità della generazione a cavallo degli anni '70, con le lotte politiche e gli scontri intestini tra rossi e neri all'interno della stessa famiglia (sulla scorta di quanto ad esempio è narrato anche ne "La meglio gioventù"), ma in particolare delinea con esterna chiarezza la complessa... continua a leggere »

7 febbraio 2012 in Mio fratello è figlio unico

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

A cavallo degli anni ’70 a Latina vive la famiglia Benassi, della quale fanno parte i fratelli Manrico e Accio, molto legati sebbene totalmente diversi fra loro: Manrico è il fratello bello, carismatico, ricercato dalle donne, lavora come operai ed è politicamente impegnato nella sinistra; Accio è il figlio ribelle, scontroso, che vorrebbe studiare ma... continua a leggere »

11 gennaio 2012 in Mio fratello è figlio unico

Bel film, scorrevole e intenso. Elio germano bravissimo e Scamarcio tenta di redimersi dopo i film di Moccia, sebbene il personaggio che gli è stato affidato gli permetta di replicare alcuni aspetti di quel famoso Step che volava 3 metri sopra il cielo. Naturalmente, una menzione d'onore va ad Angela Finocchiaro: brava brava brava.

11 gennaio 2012 in Mio fratello è figlio unico

n bel film in cui ho carpito ed invidiato il rapporto fraterno, rapporto di luci ed ombre ma dove, in fondo, prevale sempre l’affetto. Non avendo io né fratelli né sorelle questo punto del film mi ha davvero colpito. Il resto è un ritratto della politica “sentita” a cavallo tra gli anni ’60 e ’70. La politica fatta dal popolo e non dai... continua a leggere »

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02