Recensione su Minority Report

/ 20027.1543 voti

Non sempre / 30 Settembre 2014 in Minority Report

il grande nome è una garanzia di buon film. In questi caso i nomi sono due Spielberg e Philip K. Dick l’autore del romanzo dal quale il libro è tratto. Non ho letto il libro ma sicuramente questo è uno dei tanti casi nei quali la lettura risulta migliore del film. Certo Spielberg è una garanzia per gli effetti speciali, per la fotografia insomma per tutti gli aspetti tecnici del film, ma forse la violenza della quale ormai è intrisa la società attuale mi ha diciamo reso refrattario a film nei quali la violenza è elemento essenziale. La storia è originale, ma d’altra parte Dick è una garanzia, ma non sufficiente per farne un film godibile (personalissima opinione naturalmente).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext