?>Recensione | Midnight in Paris | Senza titolo

Recensione su Midnight in Paris

/ 20117.41027 voti

11 dicembre 2011

Ho trovato questo film gradevolissimo: è una commedia leggera leggera, confortante, perfino rasserenante.
Delle nevrosi alleniane c’è solo qualche accenno e le sue critiche sociali sono più blande del solito (non sembra avere un obiettivo preciso, nei suoi pacati strali, stavolta, se non quelli nei confronti delle fidanzate petulanti e degli intellettualoidi pedanti), ma non per questo la pellicola risulta insipida.

Il gusto per l’assurdo ed una fantasia giocosa, quasi infantile (quali e quanti nomi “famosi” posso inserire nel racconto? E con quali dinamiche? Chi vorrei incontrare, se anch’io…?) tengono desta l’attenzione dello spettatore.

Il finale, benché non proprio originale e, anzi, un po’ raffazzonato, ha il sapore della favola e, a conti fatti, è la logica conclusione di un racconto articolato su toni fiabeschi.

Wilson è davvero buffo, con la boccuccia perennemente stupita, e sembra trovarsi a suo agio nello stralunato ruolo affidatogli; la Cotillard è, dal canto suo, incantevole e tutto il dialogo iniziale in cui si racconta a Gil, pur soavemente vacuo, è fascinoso ed ispiratore; Adrien Brody… oh, Brody è Dalì fatto e finito, per un attimo riesce perfino a sgranare gli occhi alla sua maniera, scelta davvero azzeccata.

Nota: ribadisco: perché non impedire, una volta per tutte, a Giannini Jr. di doppiare qualsivoglia cosa?

3 commenti

  1. Lúthien / 11 dicembre 2011

    Avrebbero dovuto lasciare piu’ spazio ad Adrien Brody, troppo simpatico! 😀 Marion Cotillard è incantevole, mi era piaciuta tanto anche in Inception. 🙂

  2. Lo vidi a luglio, in anteprima, in lingua originale. Cosa mi sono perso sul doppiaggio? 😮

  3. Stefania / 13 dicembre 2011

    @luthien: mi sa che, sotto sotto, Brody è un simpatico folle 🙂

    @wiccio: non nutro alcuna simpatia per Adriano Giannini-doppiatore. La sua voce “pasticcia” un po’, sbrodola le battute (il suo Joker era uno sbrodolio continuo, secondo me), anche se -paradossalmente- talvolta sembra faccia fatica a scandire bene le sillabe.
    Diciamo che il mio apprezzamento nei confronti della sua voce è inversamente proporzionale a quello che provo per la voce di Giannini Sr.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext