Recensione su Mia e il leone bianco

/ 20186.717 voti

In viaggio con il leone / 18 Settembre 2020 in Mia e il leone bianco

Altro film su amicizia tra una ragazza e un animale potenzialmente pericoloso.
Mia (Daniah De Villiers) è una ragazza che con la sua famiglia si è trasferita da poco in Sudafrica dove i genitori gestiscono
un allevamento di leoni. Mia si sente un po’ spaesata e sola e quando nell’allevamento nasce Charlie, un raro leone bianco, stringe
con lui un legame affettivo (forse perchè simile a lei, anche lui fatica ad integrarsi con gli altri leoni). Pian piano che Charlie cresce,
aumenta anche il legame tra i due ma Charlie è pur sempre un leone con l’istinto di animale selvatico.
Buon film che punta il dito sulla caccia ai leoni, con gli allevatori che allevano leoni per poi venderli intontiti ad agenzie di
safari che li mettono a disposizione di cacciatore di trofei. Quindi pellicola sia interessante e avvincente nel suo svolgimento, con
la prima parte improntata sul legame tra Mia e Charlie e la seconda come viaggio di formazione (sia per Mia che per Charlie) per cercare di raggiungere un luogo sicuro (per Charlie). Ma anche pellicola dal forte significato di protezione per gli animali.
Nel cast da citare Melanie Laurent nei panni della madre di Mia.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext