Recensione su Men in Black: International

/ 20195.435 voti

“Primissimi piani su Tessa Thompson… / 26 Luglio 2019 in Men in Black: International

… ed ogni tanto anche su Chris Hemsworth.”
Questo potrebbe essere il titolo reale del film la quale trama e svolgimento non mi hanno convinto per niente. Sembra essere semplicemente un popcorn-movie fatto per attirare i giovani fanboy/girls degli attori sopracitati, deliziandoli con fastidiosissimi e continui primi e primissimi piani.

Liam Neeson c’è e non c’è (non ai livelli di Battleship, ma comunque al di sotto delle aspettative). Altissima sfacciataggine nel mettere sui poster Frank il Carlino ed i “vermi” che nel film, insieme, in totale, hanno meno di 30 secondi di screenplay.

Se il terzo film della serie aveva proprio spremuto fino all’ultima goccia il personaggio di Will Smith, questo episodio introduce personaggi nuovi e piatti che non subiscono alcuna evoluzione dagli eventi della pellicola.

2/10 giusto per la grande cura degli effetti visivi.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext