Recensione su Memorie di un assassino

/ 20037.6149 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 24 Novembre 2021 in Memorie di un assassino

Discreto film di Bong Joon-Ho rispolverato dopo il successo di Parasite.
Thriller ispirato alla vera storia del primo serial killer coreano conosciuto.
Nel 1986 l’investigatore Park Du-Man (Song Kang-Ho attore feticcio di Bong Joon-Ho) e il collega
Cho Yong-gu indagano sull’omicidio di due giovani donne barbaramente uccise. Il primo sospettato è un ragazzo con problemi mentali a cui i due riescono a estorcere una confessione con la violenza. L’investigatore Seo Tae-yung, appena arrivato da Seul per collaborare alle indagini, non è convinto della colpevolezza del ragazzo.
La violenza non manca, a volte persino esagerata soprattutto nei confronti del ragazzo “problematico”; l’unico normale sembra essere il nuovo arrivato mentre gli altri due si lanciano in ipotesi quasi assurde. Ma anche Seo preso dalla frustrazione, nella seconda parte inizierà a cedere alla violenza. Quasi uno scambio di ruoli tra i due protagonisti; interessante l’indagine anche se si rivelerà inconcludente.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext