15 Recensioni su

Melissa P.

/ 20052.5453 voti

10 Febbraio 2015 in Melissa P.

Ma esiste una trama di questo film? Davvero fatto male.

2 Novembre 2013 in Melissa P.

In una parola: terribile.

Pessimo / 26 Aprile 2013 in Melissa P.

Un porno riuscito malissimo

21 Aprile 2013 in Melissa P.

La storia di una troia in un libro e un film di pessimo gusto. Se volete vedere un bel film sulla ninfomania vedetevi Valeriè.

15 Aprile 2013 in Melissa P.

Lo guardato solo per curiosità, e forse spesso sarebbe meglio rimanere nel dubbio eterno. E anche recitato male. Di brava c’è la nonna, che non mi è dispiaciuta come attrice. La sola cosa stupenda di questo film, e la casa che ha la vista sul mare.

12 Febbraio 2013 in Melissa P.

non sono andata oltre i primi 10 minuti ma gli do 1 sulla fiducia

film inutile / 15 Gennaio 2013 in Melissa P.

Il libro faceva pietà, il film non poteva venire meglio.

21 Dicembre 2012 in Melissa P.

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ebbene sì. Un sacco di gente è andata a vederlo al cinema questo :/ ciò mi lascia perplesso e imparpagliato. La storia la sapete già, io so già che il libro è più crudo del film e che nel libro le scene del film ci son tutte. Non ho ben capito perché ci siano, in un filmaccio tanto accio, la figlia di Charlie Chaplin – cioè, poveraccio, sticazzi, l’avesse saputo – e i due superfighi del cinema italiano per tutte le ragazze non troppo sceme, che però avete un po’ tritato le balle eh, a ripetere quanto son fighi, SIA Elio Germano CHE Claudio Santamaria. Due hit combo.
C’è Melissa che è abbastanza figa nonostante abbia il culo un po’ grosso che viene usata dal primo tipo di cui si innamora, e allora decide di farla pagare a tutti e di darla a tutti a sua volta usandoli solo per scopare. Purtroppo la scena migliore è abbastanza presto, ed è quando il tizio di cui è innamorata la porta nel punto più bello del giardino (glielo potrei dire anch’io alla tipa rossa “Vieni, ti porto nel punto più bello del giardino”) e le dice:
Mi vuoi baciare?
Sì.
Mi vuoi baciare?
Sì.
Mi vuoi baciare?
Sì.
E allora baciami il cazzo!
E le prende la testa e la spinge giù. Quella era da ola e da lol. Il resto boh, la nonna-Chaplin è una incredibile hippie un po’ vitale e un po’ scema, la mamma è troppo stupida e gli adolescenti, apparentemente, fanno solo feste in cui tutti scopano tantissimo all’infinito, un Eyes wide shut per liceali. Ma figata, potevate invitarmi:(
Finale col contentino, lei si innamora del bravo tipetto che la ama per davvero e ha passato un anno a farle dei ritratti in un angolo, senza dirle niente, fa pace con la sua amica quella ciccione-budrilla e la morte della nonna finalmente l’avvicina un po’ a quell’idiota della mamma. La quale è talmente tanto stupida che forse è più salutare starle lontano.

Leggi tutto

16 Novembre 2012 in Melissa P.

Letto il libro per curiosità.
Visto il film sempre per curiosità.
La curiosità forse a volte non dovrei soddisfarla….inutili ed imbarazzanti ( per la bruttezza) sia l’uno che l’altro.
sput!!!!

9 Luglio 2012 in Melissa P.

Non so se reputare peggiore il libro o la sua versione cinematografica.

ahahahaha / 20 Dicembre 2011 in Melissa P.

condivido decisamente con sharazad!! sembra la versione porno del tempo delle mele!!!^^

mmmm / 19 Dicembre 2011 in Melissa P.

Visto per curiosità. E’ ridicolo? è banale? è assurdo?
Si.

BRUTTO / 17 Settembre 2011 in Melissa P.

Un film brutto e con attori che recitano malissimo. Peccato per Elio Germano.

13 Luglio 2011 in Melissa P.

Lo reputo uno dei peggiori film che io abbia mai visto.
Aprendo in questa maniera, è chiaro come tutto il contenuto di questa pellicola malriuscita sia scadente, a partire dalla capacità di peggiorare(!)rispetto al già libro di scarsa qualità letteraria (anche di genere).
Gli attori sono scelti in maniera chiaramente raffazzonata e approssimativa, la protagonista non ha capacità recitative ed è sgraziata, per non parlare dei ruoli quasi comici della nonna e dello “stronzo” che rovina le illusioni sentimentali di Melissa.
Gratuite e voyeuristiche le scene di masturbazione e sesso, per non parlare della frittata combinata inserendo una scena di appuntamento al buio.
Finale ridicolo e scontato.

Leggi tutto

11 Marzo 2011 in Melissa P.

Di cose brutte, in questo film (?), ce ne sono davvero tante, ma non so se addebitarle tutte alla pellicola o attribuire parte della colpa al libro da cui è tratto (e che non ho letto).
Cosa è peggio? Elio Germano con la faccia da satiro inconcluso o le marchette Eastpak? L’espressione F4 (chi ha seguito il telefilm Boris sa di cosa parlo :D) della protagonista, la presenza di Carlo Antonelli nelle vesti di un improbabile professore, la scena dell’orgia (?) nella fossa, la “prima volta” sul tappeto o la “cosa a tre” sul divano?
Semplicemente, imbarazzante.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.