Mean Girls

/ 20046.2415 voti
Mean Girls

Cady è una teenager che, dopo essere cresciuta in Africa, si trasferisce a Chicago con i genitori. A renderle la vita ben più difficile che nella savana, ci penserà un gruppo di ragazze del suo liceo, le Barbie.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Mean Girls
Attori principali: Lindsay LohanRachel McAdamsLacey ChabertAmanda SeyfriedLizzy CaplanDaniel Franzese, Jonathan Bennett, Tina Fey, Tim Meadows, Amy Poehler, Ana Gasteyer, Neil Flynn, Rajiv Surendra, Daniel DeSanto, Diego Klattenhoff, Dwayne Hill, Les Porter, Eve Crawford, Jack Newman, Michelyn Emelle, Bathsheba Garnett , Molly Shanahan, Jonathan Malen, Julia Chantrey, Stefanie Drummond, Jan Caruana, Erin Norah Thompson, Alisha Morrison, Olympia Lukis, Jacky Chamberlain, Ky Pham, Danielle Nguyen, Alexandra Stapley, Clare Preuss, Jill Morrison, Graham Kartna, Ely Henry, David Aherne, Elana Shilling, Tyson Fennell, Ayo Agbonkpolo, Miranda Edwards, David Reale, Jeff Moser, Nicole Crimi, Dan Willmott, Laura de Carteret, Jo Chim, Sharron Matthews, Wai Choy, Chris Anton, Kristen Bone, Krysta Carter
Regia: Mark Waters
Sceneggiatura/Autore: Tina Fey
Colonna sonora: Rolfe Kent
Fotografia: Daryn Okada
Costumi: Mary Jane Fort, Lindsay Jacobs, Dana Kay Hart
Produttore: Lorne Michaels, Jill Sobel Messick
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Commedia, Famiglia
Durata: 97 minuti

Brioso e cattivo / 26 Aprile 2017 in Mean Girls

Rachel McAdams è una stronza fantastica, veramente da antologia, un diamante della villainy più pura e ferina. Il film, scritto dalla brillante Tina Fey, è cattivo anche se poi va a chiocciare con un finale riparatore. La regia di Waters, briosa e divertente, si distingue nel mare magnum delle pellicole teen fatte a ciclostile.

24 Dicembre 2012 in Mean Girls

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

E invece il film addirittura ha delle qualità. Oltre al fatto che ci sia un po’ di figa dico.
Lasciamo da parte lo sparare su Lindsey Lohan, che ormai è sport nazionale qui e in America indifferentemente (sì, perché mi sono anche dato allo studio del David Letterman Show, devo ben occupare le caselle vuote delle miei giornate). Insomma, ha fatto perfino un film con Robert Altman lei. Poi lui è morto :S
E lo sappiamo che gli high-school movies ci faranno sentire sempre giovani! Oltre al fatto che è meglio di un sacco di altri. Lindsey, che non ricordo come si chiama, inizia a frequentare la scuola dopo esser cresciuta in Africa. Si ritrova contesa tra il gruppo delle più fighe e stronze della scuola e due sfigatoni emo-gay (ma simpa e bravi). Finisce ovviamente per rubare tutto alla regina della scuola, diventanto as stronza as she is, se mi passate il misto-inglesismo. Ma anche per redimersi, riscoprendo i buoni vecchi valori e aiutando quei nerdoni della squadra di matematica della scuola. Ah, l’amicizia. Ah, l’America. Il tutto sembra sia partito da una ricerca sociologica sulla conflittualità delle ragazzine e le strategie messe in atto nei licei per ottenere il “predominio” sul resto della, ehm, fauna scolastica. E, non stento a crederlo, son veramente stronze. Ma le ragazzine tra di loro immagino sian stronze in generale. Alla scuola mia non me ne accorsi, ma credo fosse solo perché me ne stavo troppo sul mio ramo personale per rendermene conto.
Per cui teen movie sì, ma in un modo non del tutto sbagliato. Certo morissero tutti alla fine sarebbe più originale, ma non è che si possa pretendere.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.