1989

Marrakech Express

/ 19897.2142 voti
Marrakech Express
Marrakech Express

In una fredda sera di novembre, a casa di Marco arriva una ragazza spagnola, Teresa con un misterioso messaggio: il suo fidanzato Rudy, amico di vecchia data di Marco è in carcere in Marocco e per tirarlo fuori servono trenta milioni di lire. Allora Marco, nonostante siano passati tanti anni ricontatta gli altri amici del gruppo, Maurizio, Paolino e Cedro ed insieme a Teresa partono alla volta del Marocco per rivedere ed aiutare Rudy. Ma a Marrakech non c'è traccia di Rudy e Teresa sparisce con i trenta milioni...

Titolo Originale: Marrakech Express
Attori principali: Diego AbatantuonoFabrizio BentivoglioCristina MarsillachGiuseppe CedernaGigio AlbertiMassimo Venturiello
Regia: Gabriele Salvatores
Sceneggiatura/Autore: Umberto Contarello, Carlo Mazzacurati
Produzione: Italia
Genere: Commedia
Durata: 110 minuti

Ottimo / 17 Novembre 2015 in Marrakech Express

Gran bel film di Salvatores incentrato sull’amicizia. “Mediterraneo” gli è superiore, ma anche questo non sfigura.
Ci avrei visto anche bene Bisio nella combriccola;)

Evviva la fuga! / 15 Novembre 2012 in Marrakech Express

Fuggiamo dal grigiore della città dell’Italia settentrionale, dalla triste routine del quotidiano!
Tuffiamoci nell’avventura di un viaggio verso lo sconosciuto, verso l’ignoto inevitabilmente verso un miraggio.
Ormai lo sappiamo tutti che dalla realtà non si scappa, ma quanto può essere divertente la fuga?

24 Ottobre 2011 in Marrakech Express

Probabilmente non il miglior film di Salvatores,ma di sicuro quello che ricordo e rivedo con più piacere. Scanzonata avventura di un gruppo di ragazzotti ormai cresciuti che comincia come un road movie lungo Spagna e Francia, e che poi si conclude nel deserto del Marocco. Forma insieme a “Mediterraneo” e “Turnè” la cosiddetta trilogia della fuga, in cui il tema centrale è l’importanza dell’amicizia.L’esperimento nostalgia sarà ripetuto più volte da Salvatores,sicuramente con risultati migliori,ma la freschezza della pellicola(che sembra veramente girata tra amici) e la spontaneità degli attori rendono questa semplice opera indimenticabile.è proprio la sua semplicità a lasciare qualcosa nello spettatore al termine della visione,almeno un sorriso.Colonna sonora ruffiana ma efficace,che vanta tra i nomi De Gregori e Dalla.Classico esempio di film in cui è maggiore il valore affettivo che quello del film stesso.

Leggi tutto