Recensione su The Silent Man

/ 20175.819 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 21 Ottobre 2019 in The Silent Man

Altro film sullo scandalo Watergate, stavolta dal punto di visto di una “gola profonda” dell’Fbi.
Washington, 1972. Mark Felt (Liam Neeson) è il vicedirettore dell’Fbi, alla morte di Hoover è l’uomo più importante dell’Fbi. A lui viene dato l’incarico di indagare su un’effrazione nell’ufficio per il comitato nazionale democratico presso l’Hotel Watergate; ma quando l’indagine sembra fare dei passi avanti, il nuovo direttore dell’Fbi Gray (Marton Csokas) chiude il caso e sembra insabbiare la vicenda. Felt non ci sta e prosegue le indagini.
Intrighi politici sullo scandalo che ha costretto Nixon alle dimissioni; qualche tratto più noioso ma il film è discreto e nonostante qualche complicazione a seguire tutti gli intrecci politici, si fa seguire.
Nel resto del cast da citare Diane Lane nei panni della moglie di Felt, Tony Goldwyn è Ed Miller (uno dei bracci destri di Felt), Tom Sizemore è Bill Sullivan (ex Fbi che si occupava degli affari sporchi).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext