Recensione su Cose Nostre - Malavita

/ 20136.1140 voti

22 Novembre 2013

Film più ironico che grottesco, più commedia che thriller, appena un attimo più sanguinolento di Terapia e pallottole ma tutto sommato poco diverso e, in fin dei conti, (prima de Il lato positivo) quello era anche l’ultimo film degno di nota di De Niro che dopo una vita di ruoli perfetti negli ultimi dieci anni (o poco più) sembrava aver perso lo smalto. Qui non è sicuramente il miglior De Niro di sempre ma è a suo agio nella parte, gigioneggia come sa fare lui, si diverte (credo) a rientrare nella parte del boss mafioso. Ad affiancarlo un’ottima Michelle Pfiffer e un sempre solido Tommy Lee Jones, un altro attore roccioso che sa sfruttare anche nella commedia questa sua capacità riuscendo convincente. I duetti tra De Niro e Lee Jones sono simpatici e pure gli scambi secchi Pfiffer-De Niro.
La cornice è divertente (famiglia mafiosa “in vacanza” che ritrova le sue pessime abitudini) e il film è piacevole. Luc Besson omaggia il genere mafioso che con Coppola e Scorsese ha toccato i vertici e lo fa con un film autoironico e leggero.
Per una tranquilla serata in famiglia…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext