?>Recensione | L'altra metà dell'amore | Lost and delirious

Recensione su L'altra metà dell'amore

/ 20017.2171 voti

Lost and delirious / 24 febbraio 2011 in L'altra metà dell'amore

Film drammatico del 2001: Tre ragazze, ognuna molto diversa dall’altra: Mary (interpretata da una giovane Mischa Barton) è timida ed insicura. Pauline (Piper Perabo) è coraggiosa leale, apparentemente sfrontata. Victoria (Jessica Parè), detta Tory, ha il terrore di assomigliare troppo a sua madre, una donna ricca e superficiale.
Colpisce molto l’intensa storia d’amore fra Paulie e Tory. Bella, struggente, drammatica, profonda, anche grazie all’ottima performance delle due attrici.
Paulie è quella che certamente è disposta a rischiare di più, mentre Tory è troppo preoccupata del giudizio della sua famiglia. La metafora di Paulie è la poiana che lei trova nel bosco, ferita, e della quale si prende cura. Come la poiana, Paulie vorrebbe essere libera di volare. Libera di vivere la sua storia d’amore. Per questo entra in guerra col mondo. Paulie è proprio “Lost and delirious”.
Il film, ottimo anche dal punto di vista formale, non si limita ad indagare a fondo il tema dell’omosessualità; è anche un lungo viaggio nell’anima delle protagoniste.
E’ triste. Duro, ma al tempo stesso anche delicato.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext