?>Recensione | L'onda | Senza titolo

Recensione su L'onda

/ 20087.5444 voti

24 marzo 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Film presentato al Torino Film Festival, e che a detta di tutti lo avrebbe dovuto vincere. Talmente di tutti che quando ci ero andato ero rimasto fuori perché la sala era piena (che non sono affatto violento, io, ma la voglia di incendiare tutto mi era venuta. Erano le 11 del mattino ca**o!!! Andate a lavorare!).
Per la settimana sull’autocrazia (?) un prof molto rock (con tanto di T-shirt dei Ramones) sperimenta una dittatura in classe. Poi la cosa gli sfugge un po’ di mano. Jawhol!
Detto che è sufficiente mettere della musica durissima, e tedesca, oltre a un po’ di montaggio ben costruito, per far sembrare che un’auto vada a 120 all’ora mentre magari in realtà va a 30, ecco, detto questo è un film che mi spiace solo non aver potuto vedere a 20 anni. Tipo… quei film che si devono vedere a 20 anni insomma, e saperne parlare, Trainspotting, Natural Born Killer e American History X (giusto per far degli esempi). Questo è un po’ Bayside School alla nazista, schematico e a muso duro quanto vuoi ma, in effetti, ora che avrebbe dovuto vincere lo penso anch’io.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext