Locke

/ 20136.9189 voti
Locke

Ivan Locke è un capocantiere edile, ligio al proprio lavoro, notoriamente precisissimo, con una lunga esperienza di cantiere. Alla vigilia di un'importante fase di lavoro all'interno di una grande commessa, lascia l'incarico nelle mani di un subalterno per mettersi alla guida della sua auto e recarsi ad un appuntamento a cui sa di non poter mancare.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Locke
Attori principali: Tom HardyTom HardyRuth WilsonRuth WilsonAndrew ScottAndrew ScottOlivia ColmanOlivia ColmanTom HollandTom HollandBen Daniels, Bill Milner, Alice Lowe, Danny Webb, Lee Ross, Silas Carson, Kirsty Dillon, Mostra tutti

Regia: Steven KnightSteven Knight
Sceneggiatura/Autore: Steven Knight
Colonna sonora: Dickon Hinchliffe
Fotografia: Haris Zambarloukos
Costumi: Nigel Egerton
Produttore: Paul Webster, Joe Wright, Stuart Ford, Guy Heeley, Steven Squillante, David Jourdan
Produzione: Gran Bretagna, Usa
Genere: Drammatico
Durata: 85 minuti

Dove vedere in streaming Locke

Hard Life / 13 Marzo 2016 in Locke

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Atipico dramma di Steven Knight, al suo secondo film da regista dopo una vita da sceneggiatore, con un gran Tom Hardy.
Film girato in tempo reale, la storia accompagna il lungo “flusso di pensieri” del capo-cantiere Ivan Locke nella sua notte al volante, fra tradimenti e sensi di colpa, partite e costruzioni di palazzi, amici e amanti, dove il protagonista non può che destreggiarsi dicendo sempre la verità, conscio delle conseguenze drammatiche che talvolta questa intrinsecamente porta con sé.
L’ambientazione è quindi l’auto del signor Locke, munita di telefono attraverso cui il protagonista parla a sua moglie, ai suoi figli ma sopratutto immaginariamente a suo padre, colpevole di averlo abbandonato tempo addietro, “cardine” inevitabile delle decisioni di Ivan proprio quella notte. Sentendosi profondamente colpevole nei confronti degli altri (figli,moglie,dirigenti,amante) il giovane Tom Hardy tenta però di far la decisione più consona a ciò che un pignolo come lui ha sempre fatto: non scappa ma affronta i problemi da uomo, caricando esclusivamente su di sé “le fondamenta” della sua vita.
Spicca la recitazione di Hardy, mai banale e sempre sorprendente, dotata di un gran senso emotivo e di una “pulizia” notevole.
Film a limite, a tratti in realtà più un monologo che forse avrebbe spiccato il volo sul palcoscenico anziché davanti la macchina da presa, comunque piacevole riflessione sulla vita di un uomo coraggioso, conscio degli errori commessi e dotato di un senso di responsabilità forse troppe volte manchevole ai giorni nostri.

Leggi tutto

Mah.. / 8 Marzo 2016 in Locke

Premetto che questo film mi è stato consigliato da più persone, quindi ero carica di aspettativa; l’idea alla base del film mi incuriosiva parecchio, l’avere un solo attore, una sola location… è un qualcosa di strano e potenzialmente ottimo. Peccato che poi il film sia del tutto “piatto”, dopo pochi minuti è già ben chiara la situazione, non ci sono misteri o colpi di scena, a 10 minuti dalla fine ancora non capivo dove volesse andare a parare. Il finale poi è in linea con il resto del film… noioso, a mio parere.
Insomma, ci sono rimasta decisamente male.

Leggi tutto

Da vedere / 9 Febbraio 2016 in Locke

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ivan Locke è un capo cantiere, protagonista di una vita perfetta, fino al momento dal quale prende il via il film. Una situazione particolare lo costringerà, mentre si trova per strada, a parlare via telefono per cercare di risolvere le cose. Si scopre infatti che ha avuto un’avventura di una notte e sta per avere un figlio da questa donna. Locke sembra non provare niente per questa donna, che per lui è effettivamente un’avventura capitata una volta sola in quindi anni di matrimonio ma vuole assolutamente avere il bambino. Il perché lo scopriremo durante il film, con Locke che farà capire di essere stato abbandonato da piccolo e di non voler ripetere lo stesso errore del padre. Con la sua scelta, perderà lavoro e famiglia, ma avrà preso la decisione che voleva, che più gli sembrava giusta visto il suo passato.
E’ un film molto particolare, che si svolge quasi interamente all’interno della BMW X5 del protagonista, con Tom Hardy, bravissimo, che è l’unico attore che appare in carne ed ossa. Tutti gli altri, moglie, figli, capo, colleghi, donna dalla quale aspetta il figlio, parlano soltanto tramite il telefono della sua auto. L’intero film è quindi caratterizzato quasi esclusivamente dal protagonista che cerca di tenere i contatti con la sua famiglia, dopo aver svelato l’accaduto e che cerca di portare avanti il lavoro al quale era stato assegnato, nonostante il licenziamento.
Veramente una grande prova da parte di Hardy, ed una bella idea per quanto riguarda trama, sviluppo e coinvolgimento. Un film decisamente particolare, ma assolutamente consigliato.

Leggi tutto

flashback questo sconosciuto / 16 Ottobre 2015 in Locke

Basta una piccola crepa per compromettere la stabilità di un edificio perché quelle crepa col tempo crescerà, lo sa bene Ivan locke che per un piccolo errore ora sta compromettendo la sua vita. In quella BMW si consuma il dramma dell’eroe di omerica memoria che per fare la cosa giusta perde tutto ma riscatta il suo nome dall’onda paterna… e poi c’è Tom Hardy!

Leggi tutto

Tom Hardy WOW / 13 Settembre 2015 in Locke

L’interpretazione di Tom Hardy è straordinaria e l’autostrada notturna è un’ambientazione stupenda.Ma il film nell’insieme è un po’ noioso…