?>Recensione | Lock & Stock - Pazzi scatenati | Brit pulp

Recensione su Lock & Stock - Pazzi scatenati

/ 19987.5212 voti

Brit pulp / 13 maggio 2015 in Lock & Stock - Pazzi scatenati

Film così sono una gioia segreta che scopri solo in siti come questo; titoli che avresti scartato a priori, poi invece ne senti dire un gran bene, gli dai una possibilità e si rivelano una bomba.
Avevo già apprezzato molto l’estro del regista nel più famoso ‘Snatch – Lo strappo’, ma questa sua opera d’esordio se la gioca alla grande, anzi forse è perfino migliore. C’è quella sfumatura british su un tipico plot sanguinolento da pulp americano che crea una deliziosa stravaganza, c’è una cricca di attori che mette insieme il pugile Lenny McLean, l’ex calciatore spaccagambe Vinnie Jones, l’action hero Jason Staham e nientepopodimeno che Sua Maestà il re del brit-pop, mr. Sting.
E c’è una colonna sonora superlativa, con alcuni pezzi stratosferici della alternative punk e rock britannica: “I wanna be your dog” dei The Stooges, l’elettrizzante riff funky di “Why did you do it?” degli Stretch, “Fool’s gold” degli Stone Roses.
Non da meno, c’è una ridda di situazioni e personaggi esilaranti, che pare di assistere a una Pulp Fiction in salsa Groucho Marx.

5 commenti

  1. Stefania / 13 maggio 2015

    La coppia Lock & Stock e Snatch è un duetto perfetto (pardon per la rima). Anche Rocknrolla ha un suo perché, ma, a conti fatti, è un cavallo zoppo, sia perché impiega troppo tempo ad ingranare, sia perché pare sia parte di una “saga” incompiuta. Se ti interessa, domani sera, Rai 4 trasmetterà alle 22:40 Revolver: in realtà, non l’ho mai visto, pur avendone il dvd in casa!

  2. hartman / 15 maggio 2015

    È stato il mio primo film su n.p. !!
    (Violini di Rota in sottofondo)
    Dovrei ridargli una possibilità, tre anni dopo…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext