?>Recensione | L'Incredibile Hulk | Senza titolo

Recensione su L'Incredibile Hulk

/ 20086.2300 voti

3 maggio 2011

Come blockbuster riesce ad essere anche divertente, un digitale a mio parere molto ben fatto e decisamente bello (si vede che è passato del tempo da primo Hulk e la tecnica è migliorata), una spero non involontaria citazione da King kong nel momento della Tyler fra le cascate con il gigante (e la cura di Norton non è ripresa dall’uomo senza ombra?)…..il resto è… niente. Ma poi perchè bisognerebbe pretendere una sceneggiatura da un film che si basa sul : io scappo, tu mi insegui, a un certo punto ci scontriamo e ci meniamo di santa ragione?
Punti topici: Ferrigno che fa la guardia e la sala reagisce con un Ahh! estasiato (anche io);
Hulk che fa “Hulk spacca!” e giù un altro rumoreggiamento beato (anche il mio );
Downey jr in scena per 1 minuto e mezzo e si prende tutto il film con un carisma e una cialtronereia impagabile .

Trama stringatissima, buchi di sceneggiatura decisamente abissali, nessuna particolare profondità esplorata, eppure Hulk come personaggio di sfaccettature ne offrirebbe parecchie, ma se si risolve il problema del gestire la rabbia sulla base di yoga, arti marziali e una disciplina respiratoria beh! se non si accenna minimamente allo iato uccidere l’Hulk o governarlo allora lasciamo perdere.
Norton molto sprecato, ma dal buon mestiere, Hurt con un trucco orrendo e rigidissimo.
Si buttano le basi per i Vendicatori e il sequel con la nascita del nuovo avversario, chissà se Norton sarà della partita.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext