1957

Le Notti di Cabiria

/ 19578.492 voti
Le Notti di Cabiria
Le Notti di Cabiria

Cabiria è una prostituta romana che ha appena conosciuto una cocente delusione d'amore. Dopo una rissa con un'altra donna di strada, decide di adescare nella Roma bene di via Veneto, dove farà la conoscenza del divo del cinema Alberto Lazzari, e della sua immensa villa piena di cani e di solitudine...
paolodelventosoest ha scritto questa trama

Titolo Originale: Le notti di Cabiria
Attori principali: Giulietta Masina, François Périer, Franca Marzi, Amedeo Nazzari, Dorian Gray, Aldo Silvani, Ennio Girolami, Mario Passante, Franco Balducci, Ciccio Barbi, Luciano Bonanni, Leo Cattozzo, Mimmo Poli, Dominique Delouche, Franco Fabrizi, Sandro Moretti, Polidor, María Luisa Rolando, Gianni Baghino, Riccardo Fellini, Amedeo Girardi, Nino Milano, Sergio Parlato
Regia: Federico Fellini
Sceneggiatura/Autore: Federico Fellini, Ennio Flaiano, Tullio Pinelli, Pier Paolo Pasolini
Colonna sonora: Nino Rota
Fotografia: Aldo Tonti
Costumi: Piero Gherardi
Produttore: Dino De Laurentiis
Produzione: Francia, Italia
Genere: Drammatico
Durata: 110 minuti

“All I need is love” / 6 dicembre 2017 in Le Notti di Cabiria

Il cinema ha la capacità di creare empatia con lo spettatore non solo quando lo trascina in ambienti e tempi dealizzati, creando una sorta di "locus amoenus" in celluloide. Lo stesso processo avviene quando il cinema parla dei nostri sogni e delle nostre delusioni anche attraverso personaggi che sono, in un certo senso, uguali a noi. Con "Le notti di... continua a leggere »

24 gennaio 2013 in Le Notti di Cabiria

Maria Ceccarelli, conosciuta come Cabiria, è una prostituta che vive nelle borgate di Roma; donna tenace, linguacciuta e dotata di un grande senso di dignità, eppure fragile e segretamente romantica, ci racconta i volti della Roma anni '50, tra via Veneto coi suoi vip e i suoi esotici night-club, e le squallide periferie dove gli ultimi vivono sotto... continua a leggere »

Fellinesque / 15 giugno 2012 in Le Notti di Cabiria

Dopo il capolavoro assolouto La strada e l'ottimo Il bidone, Fellini, con sguardo come al solito cinico e critico, continua con la sua rappresentazione della corruttibilità dell'animo umano, specie se contrapposto ad un animo decisamente più bonario e/o sognatore. Cabiria è sempre stata una ragazza povera, anche di famiglia, che per vivere e per... continua a leggere »