Recensione su Le crociate

/ 20056.2292 voti

24 Gennaio 2012

Bel film che affronta una situazione di 1000 anni fa (circa) ma che non è molto cambiata rispetto a oggi. L’idea di una possibile coesistenza pacifica tra cristiani e musulmani sembra impossibile oggi come doveva esserlo all’epoca delle crociate. Ma torniamo al film.
L’inizio è un pò blando e la rivelazione che Goffredo è il padre di Baliano (italianizzati i nomi) sa un pò di telenovela. Poi l’ambientazione si sposta a Gerusalemme e qui il film sale di tono alternando scene di battaglie e combattimenti ad altre più tranquille e intime. Forse viene poco approfondito il confronto tra i Templari e i “pacifisti” (non mi ricordo come si chiamano). Bravi gli interpreti: Orlando Bloom nei panni di Baliano, Eva Green bella sorpresa (era nel cast di “The dreamers” di bertolucci) nel ruolo della sorella del Re ma anche il cast di contorno funziona bene.
Intensa la figura del re con la maschera che gli copre il volto (se non sbaglio sotto la maschera si “nasconde” Edward Norton).
Altro piccolo difetto: si parla sempre del feroce Saladino ma nel film è tratteggiato quasi come un pacifista, la giusta figura da contrapporre al re Baldovino.
Insomma bel film ma non so espormi se corretto dal punto di vista storico.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext