Lawless

/ 20126.5114 voti
Lawless

Dal romanzo biografico di Matt Bondurant. Anni Venti. I tre Fratelli Bondurant vivono nella conte di Franklin, in Virginia, e, come molti altri uomini della zona, fanno denaro vendendo distillati alcolici, nonostante le vigenti leggi sul proibizionismo.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Lawless
Attori principali: Gary OldmanGary OldmanGuy PearceGuy PearceShia LaBeoufShia LaBeoufTom HardyTom HardyJason ClarkeJason ClarkeJessica Chastain, Mia Wasikowska, Dane DeHaan, Chris McGarry, Tim Tolin, Lew Temple, Marcus Hester, Bill Camp, Alex Van, Noah Taylor, Mark Ashworth, Tom Proctor, Bruce McKinnon, Eric Mendenhall, Toni Byrd, Robert T. Smith, Jake Nash, William J. Harrison, Joyce Baxter, Jeff Braun, Malinda Baker, Tom Turbiville, Chad Randall, Terry Keasler, Duncan Nicholson, Ron Clinton Smith, Anna House, Ricky Muse, Peter Krulewitch, Mostra tutti

Regia: John HillcoatJohn Hillcoat
Sceneggiatura/Autore: Nick Cave
Fotografia: Benoît Delhomme
Costumi: Margot Wilson
Produttore: Lucy Fisher, Doug Wick, Megan Ellison
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Poliziesco, Storia
Durata: 115 minuti

Dove vedere in streaming Lawless

7 abbondante / 14 Gennaio 2018 in Lawless

Molto bello. Il film è fatto veramente bene, i personaggi, la storia, la sceneggiatura, fotografia. Attori veramente al TOP, Shia LaBeouf (sorprendente), Tom Hardy (il solito grande attore), Guy Pearce (pazzo, folle ma che grandissimo interprete che è), Jessica Chastain (eccellente attrice). E’ un film che abbraccia fondamentalmente due generi, il western e l’era gangster! E l’idea funziona…

Leggi tutto

Più che sufficiente / 31 Maggio 2017 in Lawless

Ispirata a vicende reali, la storia racconta dei fratelli Bondurant (Shia LaBeouf, Tom Hardy e Jason Clarke), che, durante il proibizionismo, campavano appunto distillando alcool e vendendolo. Le cose però cambiano quando a mettere i bastoni tra le ruote ai giovani campagnoli arriva da Chicago un agente corrotto (Guy Pearce): per i tre ci saranno molte difficoltà, da quelle personali, a quelle sentimentali, a quelle ovviamente strettamente legate all’avversario, ma prevarrà il loro rapporto. Un film sicuramente piacevole, però, visto il cast (che comprende anche Jessica Chastain, Mia Wasikowska e un certo Gary Oldman), visto il potenziale, non è poi così epico. Tuttavia è comunque diretto bene, ottima la fotografia, belle anche le scene d’azione, un po’ fiacco il finale in sé. Il film è stato scritto dal cantante Nick Cave.

Leggi tutto

La spassosa idea di unire due generi / 13 Marzo 2016 in Lawless

Prendiamo un’idea decontestualizzabile da un genere proprio e diamogliene due: Western e Gangstar e vediamo cosa accade.
Accade Lawless un film godibilissimo con dei giovani attori adesso confermati.
Durante il proibizionismo diversi piccoli paesini americani si auto-producevano l’alcool e vi era persino chi riusciva a commerciarne, questa è la storia dei tre fratelli Bondurant, cosi’ come raccontata nel romanzo, che si incappano nella solità amenità costituita da un particolarissimo Guy Pierce che come uomo diciamo di legge, si pone contro i temuti fratelli.

Leggi tutto

14 Ottobre 2014 in Lawless

Gangster movie, quasi un western ambientato durante l’epoca del proibizionismo.
Tre fratelli, il giovane Jack (Shia LaBeouf), il duro Forrest (Tom Hardy) e il tormentato Howard (Jason), gestiscono un commercio clandestino di alcolici. Il giovane Jack è ambizioso e la sua ambizione rischia di mettere nei guai il traffico illegale dei fratelli. Un duro poliziotto Rakes (il bastardo Guy Pearce) indagherà su di loro.
Buona l’ambientazione, il film però non è riuscito ad appassionarmi troppo.
Ottimo cast, da citare anche Jessica Chastain (la donna che prova ad aprire il cuore di Forrest), Mia Wasikowska (la giovane di cui si invaghisce Jack), Dane DeHaan (l’attore lanciato da Chronicle, visto nell’ultimo Amazing Spider-man, interpreta l’amico di Jack) e Gary Oldman (il gangster che ispira Jack).
Peccato perchè il buon cast mi aveva fatto presagire qualcosa di meglio, il film comunque si lascia seguire senza però lasciare troppe tracce.

Leggi tutto

Duri a morire. / 26 Agosto 2014 in Lawless

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Il film di Hillcoat ha grossi difetti in fase di script: tra questi, annovero una certa farraginosità iniziale che fa decollare la storia a rilento ed una scarsa definizione dei personaggi, la cui definizione viene affidata quasi esclusivamente alla loro presenza fisica e alla fantasia dello spettatore.
Per intenderci, nessun personaggio risulta pressoché definito dall’interazione con gli altri, ma dal suo solo essere in scena (il corpo dell’attore, dotato di precise caratteristiche: alto, massiccio, bionda, basso, ecc.) e dagli attributi caratteriali che lo spettatore trova più sensato dargli (questo è taciturno, è un duro; questo bercia, combinerà guai; ecc.).

Nel complesso, però, il film mi è piaciuto: si tratta di una “sana” storia di revolverate e macinini dell’anteguerra, su cui aleggiano un leggero tono epico ed una vaga ironia nera (“Mi hai portato tu in ospedale? Quindi… Non ho camminato per venti chilometri?” e, poi, tutti i feriti gravi che non sembrano voler mai, dico mai, morire, nonostante le gole tagliate, le pallottole deflagranti e le badilate in testa), con maschie alleanze e depravazioni di vario genere.

Bravi gli interpreti, anche se Tom Hardy si muove poco (sembra un orso in giacchetta di lana), come se, non so, fosse reduce da qualche infortunio invalidante.
Guy Pearce viscidissimo: con quella scriminatura tra i capelli e senza sopracciglia sembra un inquietante Alfa Alfa de Le simpatiche canaglie cresciuto male.
Gary Oldman fa poco più di una comparsata.

Strepitosa colonna sonora curata ed eseguita da Nick Cave , da alcuni amici Badseeds e da un arzillo nonnetto con le trecce bianche di nome Willie Nelson.

Sarò noiosa, ma, per favore per favore per favore, qualcuno interdica l’accesso alle sale di doppiaggio ad Adriano Giannini. Per favore. Sob.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.