2006

L'amico di famiglia

/ 20067.2178 voti
L'amico di famiglia
L'amico di famiglia

Dietro la facciata di una sartoria, il laido Geremia gestisce un'attività usuraia, in collaborazione con il nordico Gino, appassionato di musica country. La vita di Geremia subirà un'inaspettata sterzata, quando verrà contattato da un uomo che gli domanda un prestito per organizzare il matrimonio della bella figlia.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: L'amico di famiglia
Attori principali: Giacomo Rizzo, Fabrizio Bentivoglio, Laura Chiatti, Gigi Angelillo, Clara Bindi, Barbara Valmorin, Antonella Salvucci, Marco Giallini, Giorgio Colangeli, Alina Nedelea, Valentina Lodovini, Roberta Fiorentini, Elia Schilton, Luisa De Santis, Barbara Scoppa, Cristian Vitali, Fabio Grossi
Regia: Paolo Sorrentino
Sceneggiatura/Autore: Paolo Sorrentino
Produzione: Italia
Genere: Drammatico
Durata: 102 minuti

“Il mio ultimo pensiero sarà per voi” / 25 agosto 2015 in L'amico di famiglia

Geremia, magistralmente interpretato da Giacomo Rizzo, è un usuraio settantenne tirchio e squallido, solo, porco, meschino e sfruttatore ( ovviamente). La sua vita monotona va avanti giorno dopo giorno tra la sartoria di cui è titolare e le cure alla madre immobilizzata a letto, con la quale ha momenti di complicità ed affetto ed altri di insofferenza... continua a leggere »

Eppure esistono… / 3 gennaio 2012 in L'amico di famiglia

Geremia è una delle figure del cinema più squallide e ripugnanti che esistano ma purtroppo nella realtà esisteranno anche. Ma nella sua durezza e cinicità è un bel film che merita di essere visto. Di certo non si ride ma l'argomento non può far altro.

Sorrentino, al suo terzo film, gira una bella commedia amara e grottesca / 4 giugno 2011 in L'amico di famiglia

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

L'amico di famiglia del titolo è un uomo anziano dall'aspetto disgustoso e bizzarro, che se ne va in giro con un braccio perennemente fasciato, una busta della spesa sempre a portata di mano e la testa sovente avvolta da una bandana contenente fette di patate nel tentativo, comunque inutile, di combattere le frequenti emicranie di cui soffre. Il suo nome... continua a leggere »