Un giorno come tanti

/ 20137.185 voti
Un giorno come tanti

Da un romanzo di Joyce Maynard. Adele è una giovane donna divorziata, depressa e poco incline a uscire di casa. Un giorno, lei ed Henry, il figlio tredicenne, escono per andare al centro commerciale. Al mall, Henry viene avvicinato da un uomo ferito ad una gamba: il ragazzino convince la madre a portarlo a casa per curarlo. L'uomo, Frank, è un galeotto appena evaso dall'ospedale in cui era ricoverato per appendicite.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Labor Day
Attori principali: Josh BrolinJosh BrolinKate WinsletKate WinsletGattlin GriffithGattlin GriffithTobey MaguireTobey MaguireTom LipinskiTom LipinskiMaika Monroe, Clark Gregg, James Van Der Beek, J.K. Simmons, Brooke Smith, Brighid Fleming, Alexie Gilmore, Lucas Hedges, Micah Fowler, Dylan Minnette, Greg Nutcher, Elena Kampouris, Alex East, Matthew Rauch, John Franchi
Regia: Jason ReitmanJason Reitman
Sceneggiatura/Autore: Jason Reitman
Colonna sonora: Rolfe Kent
Fotografia: Eric Steelberg
Costumi: Danny Glicker, Charlene Amateau
Produttore: Jason Reitman, Lianne Halfon, Russell Smith, Helen Estabrook, Nicole C. Taylor
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 111 minuti

Film accondiscendente / 18 Febbraio 2020 in Un giorno come tanti

Con Un giorno come tanti, Jason Reitman tratteggia un nuovo ritratto famigliare in cui la figura femminile è preponderante.
Adele (Kate Winslet, in nomination ai Globes come attrice protagonista) è una donna dolce e piena di risorse, che, però, è minata da tristezza e depressione. L’incontro inaspettato e travolgente con Frank (Josh Brolin) cambia radicalmente la sua vita e quella di suo figlio, Henry (interpretato da tre attori diversi, fra cui Tobey Maguire).

Quel che accade nel film, una sorta di versione mélo di Ore disperate (quello di Wyler con Bogart o quello di Cimino con Rourke: è indifferente) è esageratamente concentrato. Tutto (accettazione, innamoramento, affezione, lezioni di vita) accade nel giro di pochi istanti. Posto che al cuor non si comanda, certe scelte narrative mi sono sembrate eccessive, cariche all’inverosimile di accondiscendenza nei confronti dei personaggi (e del pubblico), vedi il finale.
Certo è che la confezione è eccellente: Reitman dipinge un ritratto domestico “d’epoca” (la storia è ambientata nel 1987) molto credibile, con gradevoli piccoli dettagli d’ambiente. Bravi anche gli attori (anche se, a un certo punto, compare quello stoccafisso di Dylan Minnette), con cammei di J.K. Simmons, James Van Der Beek (un inutilmente sospettoso poliziotto: ecco cosa intendo quando dico che questo film è troppo concentrato) e Brooke Smith.

Leggi tutto

Bello. / 13 Luglio 2016 in Un giorno come tanti

Una storia di amore….diciamo che il titolo non è proprio azzeccatissimo visto che in un giorno può cambiare la vita per sempre.
L’amore vero cambia tutto in meglio.

L’ideale virile / 14 Settembre 2015 in Un giorno come tanti

L’arrivo di un vero e proprio archetipo virile nella vita di una madre single e di suo figlio sollecita nello spettatore un misto di invidia e ammirazione (e sentimenti ancora più estremi nel pubblico femminile che l’ha visto assieme a me, a giudicare dalle esclamazioni e dai sospiri). Film piacevole, anche se largamente prevedibile nella trama, e con un finale forse troppo consolatorio. Davvero strano che in Italia non sia stato distribuito nelle sale.

Leggi tutto

19 Dicembre 2014 in Un giorno come tanti

Buon film che mischia un pò di generi, passando dal thriller iniziale a un film drammatico.
Kate Winslet è una donna che soffre di depressione dopo essere stata lasciata dal marito; vive da sola con il figlio Henry e soffre anche di agorafobia (anche se non detto esplicitamente nel film, si intuisce dalla difficoltà che ha nel contatto con gli altri). In una delle rare uscite, si imbattono nell’evaso Josh Brolin che con toni gentili si fa portare in casa loro.
Inizio un pò stentato (l’incontro con l’evaso fa sorgere un pò di dubbi) ma poi il film acquista ritmo, tratti di tensione (ovviamente si tende a “tifare” x la strana famiglia) e una crescente storia d’amore.
Nel resto del cast James Van Der Beek (toh chi si rivede, Dawson di Dawson’s creek) nei panni del poliziotto ficcanaso, Tobey Maguire (Henry Adulto) e Clark Gregg in quelli di Gerald (padre di Henry).

Leggi tutto

Piacevole commedia!! / 4 Maggio 2014 in Un giorno come tanti

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ho visto questo film in lingua originale e mi chiedo come mai non sia uscito in Italia! Una bellissima commedia, splendida Kate come sempre (mi ricorda sempre di più una giovane Meryl Streep!), Josh Brolin ottimo interprete, storia sicuramente singolare dai soliti canovacci, non riesco a definire se è Sindrome di Stoccolma o meno, anche perché lui è solo evaso, non gli ha fatto del male (anzi, si è accollato tutta la colpa del falso sequestro!). Finale prevedibile e non mi ha sorpreso… anzi, mi ha completamente stupito la presenza di Tobey Maguire alla fine del film! E’ sempre un piacere ritrovare questo grande attore! Comunque, da vedere! Una commedia assolutamente piacevole con ottimi attori!
PS: Proprio l’altro ieri ho rivisto il mendesiano Revolutionary Road, ma a Kate la fate smette de abortì?? 😀

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.