Recensione su La vita è bella

/ 19978.41494 voti

Capolavoro / 12 Agosto 2015 in La vita è bella

Un film divertente a metà e tragico a metà.
Dopo aver visitato il campo di concentramento di Dachau, tutto assume un altro valore, un’altra importanza.
Una pagina triste, crudele e folle, raccontata con estrema bellezza da Benigni.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext