?>Recensione | La vita di Adele | Non ci siamo.

Recensione su La vita di Adele

/ 20137.2430 voti

Non ci siamo. / 16 ottobre 2017 in La vita di Adele

Questo film mi ha delusa. Troppo lungo, troppo lento, troppo poco privo di contenuti. Essenzialmente in questa pellicola due cose soltanto si fanno: mangiare e fare sesso. Quest’ultimo aspetto in particolare credo sia stato gestito davvero male dal regista, ci ho visto un voyeurismo e una morbosità di cui non si sentiva proprio il bisogno. La prima scena di sesso tra Adele ed Emma, per dire, non finisce più. Perché? Che motivo c’era di indugiare così a lungo su quel momento? Io a un certo punto ho cominciato a sentirmi a disagio, ma non perché abbia un problema a vedere due persone dello stesso sesso che fanno l’amore, assolutamente: è che non capivo più se stavo guardando un film “normale” o un porno, ecco. Le due attrici protagoniste sono state anche brave, pur se l’interprete di Adele l’ho trovata un po’ poco espressiva, ma questo è davvero poco per salvare il film. Mi spiace ma per me è bocciato.
Ultima cosa, se non l’avete ancora fatto leggete “Il blu è un colore caldo”, la graphic novel che ha ispirato il film: merita, veramente.

3 commenti

    • Lily_Chan / 17 ottobre 2017

      Grazie per il link @scrat che ho letto con interesse, ma purtroppo non ho trovato risposte e non mi ha fatto cambiare idea. 🙂
      E permettimi di darti un consiglio spassionato: dopo la punteggiatura va lasciato uno spazio prima di ricominciare a scrivere, ti prego!

      • scrat / 17 ottobre 2017

        Non avevo la presunzione di farti cambiare opinione, volevo solo che leggessi un altro punto di vista e comunque mi dispiace che tu non abbia trovato risposte, io la risposta ad una tua esplicita domanda la vedo.
        Quanto agli spazi dopo la punteggiatura, hai perfettamente ragione.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext