?>Recensione | La terra dei morti viventi | Senza titolo

Recensione su La terra dei morti viventi

/ 20056.2103 voti

28 aprile 2011

Purtroppo mi sono perso i primi cinque minuti. Altro godibile film sui morti viventi di Romero con una sorta di critica alla società con la divisione tra ricchi e poveri. Qui troviamo il compianto Dennis Hopper, ricco industriale, che vive nel suo fantastico grattacielo all’interno della città dove i poveri sono costretti a vivere x la strada. Un gruppo di mercenari capitanati da The Mentalist (ovvero Simon Baker) spalleggiato dal medico legale di Csi New York (Robert Joy) girano tra gli zombie x procacciarsi i rifornimenti x i ricchi. Tra i mercenari, più interessato ai profitti e a “guadagnarsi” un posto sicuro nella città, troviamo anche John Leguizamo. Tra la gente salvata dai mercenari troviamo Asia Argento in uno dei suoi migliori ruoli a livello internazionale. Molte scene splatter e qualche particolare macabro ma anche un buon livello di azione ed emozioni. Bello il personaggio del Samoano (con alcune battute brevi ma efficaci). Un paio di riferimenti a Stephen King e una comparsata di Simon Pegg (l’attore di “L’alba dei morti dementi”).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext