3 Recensioni su

La Strada

/ 19548.2169 voti

La strada / 24 Maggio 2020 in La Strada

“La strada” è il secondo degli immensi capolavori di Federico Fellini. Il film si configura come un “road movie”, ma ovviamente segue i binari dell’immaginazione di Fellini: il genere non è che un pretesto per sviluppare la fantasia del genio romagnolo.
“La strada” è forse il film più fiabesco di Fellini: lo sviluppo narrativo del film, del resto, non è altro che quello di una fiaba. Nei personaggi di Zampanò, Gelsomina e il Matto non troviamo dei tipi fissi: troviamo piuttosto personaggi pieni di sfumature e di colori, di emozioni e sentimenti difficilmente interpretabili.
In questo film viene completamente superato il neorealismo: potremmo, usando un termine caro a Garcia Marquez, parlare piuttosto di realismo magico. Da questo film in poi troviamo inoltre quelli che saranno dei topos narrativi o delle tematiche che torneranno sempre nel percorso autoriale di Fellini: il circo come metafora dell’esistenza, il mare, il personaggio del clown, l’amore per la vita ed il contemporaneo stato di angoscia esistenziale dei personaggi.
Una curiosità: nella canzone “Zampano” Vinicio Capossela riprende il film di Fellini per costruire una piccola canzone-gioiello.

Leggi tutto

9 Agosto 2013 in La Strada

Gelsomina è chiaramente ispirata a Charlot ma nulla ti fa pensare a lui, non si tratta di una copia o una imitazione. è l’equivalente femminile magari un po’ più tragica.
Dei protagonisti maschili invece non trovo così cattivo Zampanò, in fondo è una persona indurita dalla vita che cerca di sopravvivere in un modo o nell’altro. Il Matto invece è terribilmente insopportabile che ben si merita una morte stupida.

Leggi tutto

E’ arrivato Zampanò / 10 Ottobre 2012 in La Strada

Il circo itinerante, i carrozzoni e i mestieranti di strada, la periferia e le baracche popolate da donne fazzolettate e bambini ipercinetici, le severissime ed ultrabarocche processioni paesane, i fuochi notturni sul ciglio della strada; l’immaginario felliniano esonda ed affascina, in un film magico e realista allo stesso tempo, dove su tutti spicca la figura del rude Zampanò, interpretato da un superbo Anthony Quinn. Tenera e allocchita Giuletta Masina, faccia e movenze da mimo, in una storia impreziosita dai commenti musicali di Nino Rota.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.