2008

La ragazza del lago

/ 20086.5134 voti
La ragazza del lago
La ragazza del lago

Il commissario Giovanni Sanzio, che opera in una piccola comunità in Friuli-Venezia Giulia, si trova a occuparsi di un inconsueto caso di omicidio. Una ragazza, infatti, viene trovara cadavere e spogliata sulle rive di un lago montano. Anna, studentessa e sportiva, è la vittima e Sanzio inizierà a compiere con costanza, meticolose indagini. Nello stesso tempo si scopre che anche la sua vita è molto complessa, quasi quanto il caso cui lavora. A Venezia, durante la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, nell’ambito della “Settimana Internazionale della Critica”, Toni Servillo (il commissario) vince il premio Pasinetti come miglior attore. A Roma il film, nel 2008, vince dieci David di Donetello, tra cui miglior film e miglior regia.
jossi ha scritto questa trama

Titolo Originale: La ragazza del lago
Attori principali: Toni Servillo, Valeria Golino, Fabrizio Gifuni, Anna Bonaiuto, Omero Antonutti, Marco Baliani, Denis Fasolo, Sara D'Amario, Franco Ravera, Giulia Michelini, Nello Mascia, Fausto Maria Sciarappa, Daniele Griggio, Heidi Caldart, Alessia Piovan, Nicole Perrone
Regia: Andrea Molaioli
Sceneggiatura/Autore: Sandro Petraglia
Produzione: Italia
Genere: Drammatico, Poliziesco
Durata: 95 minuti

5 luglio 2014 in La ragazza del lago

Il livello del cinema italiano è molto basso, ce ne rendiamo ormai conto tutti quanti e vedere un così raffinato giallo targato interamente Italia fa quasi gridare al miracolo…non sembra vero, ma ancora siamo capaci di tirar fuori cose pregiate(basti vedere anche “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino) dal nostro ormai logoro cilindro. Il giovane... continua a leggere »

Noia… / 25 settembre 2011 in La ragazza del lago

Quando un film di questo tipo (giallo, thriller, noir o quello che è) ti fa addormentare, qualcosa non funziona. Non c'è nulla da fare. Troppo evidente lo stile italiano nel girare film di genere, e poi francamente non vedo tutta questa bravura in Toni Servillo...

dell’inadeguatezza / 11 marzo 2011 in La ragazza del lago

E’ sicuramente un film di genere, che non lo rivoluziona, nè lo reinterpreta. Si serve però di una storia e un’ambientazione non scontati, l’una per questo microcosmo provinciale aulico e bellissimo, l’altra per una vicenda carica di malattia. E’, a mio parere, un film sulla malattia e l’inadeguatezza di fronte ad essa. La malattia, variamente... continua a leggere »