?>Recensione | La notte dei morti viventi | Senza titolo

Recensione su La notte dei morti viventi

/ 19687.8170 voti

4 marzo 2011

Piccolo manuale di sopravvivenza ad una Notte dei Morti Viventi:
1) sempre meglio essere donna, la donna è più credibile e spettacolare quando si produce in urla e sguardi terrorizzati.
2) sempre comodo portarsi al cimitero qualche parente odioso da far uccidere al proprio posto.
3) quando parcheggi nel cimitero, sempre meglio lasciare la macchina in leggera discesa, casomai dovessi scappare e le chiavi restassero in tasca a tuo fratello morto.
4) se ti nascondi nella prima casa disponibile, cerca di non farti notare, altrimenti ti seguono e sei punto e a capo.
5) il telefono (se ce n’è uno) è sicuramente isolato. Stai sogghignando perchè c’hai il cellulare? Controlla se c’è campo? Appunto.
6) evita di salire o scendere una scala, in genere qualcuno l’ha fatto prima di te e c’è rimasto secco.
7) gli zombie hanno paura del fuoco, quindi munitevi di un accendino serio, non una di quelle patacche che regalano con le cartine.
8 ) puoi evitare di investire uno zombie con l’auto: non lo uccidi, rovina la carrozzeria e provare a fargli firmare un CID è da escludere.
9) se la tipa alla quale hai salvato la vita (rischiando la tua), mentre stai cercando di barricarti a dovere non solo non ti da uno straccio di aiuto ma sbarella, farnetica e cerca di uscire, sei autorizzato a tirarle un cazzotto: primo, perchè rovinerebbe il risultato dei tuoi sforzi, secondo perchè ha frantumato gli zebedei pure agli spettatori.
10) è inutile che ti affidi alla radio o alla televisione; non ne sanno mai più di te, al massimo si limitano a raccomandarti di non uscire di casa (come se i cadaveri che barcollano fuori della tua finestra ti incitassero a farti una corsetta intorno all’isolato!).
11) gli zombie si nutrono di carne umana, quindi cercate di non rendervi troppo invitanti: vi siete sporcati di ketchup e maionese mangiando un hot dog? Cercatevi un Biospray. O farete la fine dell’hot dog.
12) siete in tanti in un ambiente chiuso? in un modo o nell’altro qualcuno verrà infettato e vi tirerà un bel morso quando meno ve lo aspettate.
MA SOPRATTUTTO:
13) tanto vale apparecchiare la tavola e mettervici sopra pronti per essere sbranati, perchè nonostante vi siate sbattuti per un’ora e mezza, cercato di salvare i vostri compagni, mantenuto il sangue incredibilmente freddo, quando arriva la cavalleria ti scambia per un non-morto e ti piazza una pallottola in testa…almeno morire sbranati è più originale.

si ringrazia George A. Romero per la preziosa collaborazione

Lascia un commento

jfb_p_buttontext