Recensione su La mossa del pinguino

/ 20145.753 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 28 dicembre 2017 in La mossa del pinguino

Discreta commedia italiana, prima regia di Claudio Amendola.
Bruno (Edoardo Leo) e Salvatore (Ricky Memphis) sono due amici che lavorano per una ditta di pulizie. Bruno è sposato con Eva (Francesca Inaudi) ed ha un figlio; a tratti è ancora un bambinone con qualche idea fantasiosa (per non dire peggio). Scopre il curling, vedendolo per televisione, e sogna di partecipare alle Olimpiadi di Torino; riesce a convincere Salvatore ma dovranno trovare altri due membri per formare la squadra. Ma non sarà così facile e il suo sogno rischia di distruggere il suo matrimonio.
Film carino e abbastanza simpatico, anche se pensavo potesse essere un pò più divertente; da una parte si sogna insieme a Bruno, uno sport poco conosciuto in cui in Italia, ci saranno poche squadre e quindi si culla l’illusione che, con un po’ di allenamento, si possa raggiungere l’obiettivo. D’altra parte c’è la realtà costituita da Eva e figlio, entrambi trascurati da Bruno (ma non solo) per dedicarsi al suo “hobby”.
Nel resto del cast da citare Ennio Fantastichini e Antonello Fassari che sono gli altri due membri della squadra di curling, che come sport è un qualcosa di più che bocce su ghiaccio.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext