Recensione su La mafia uccide solo d'estate

/ 20137.4546 voti
La mafia uccide solo d'estate
Regia:

castigat ridendo mores / 3 Gennaio 2014 in La mafia uccide solo d'estate

Gli omicidi e le stragi di mafia più eclatanti che hanno martoriato la Sicilia e segnato la vita dell’intero Paese nel ventennio 1970 -1990 rivissuti indirettamente attraverso le ripercussioni che essi hanno avuto sulla travagliata e travolgente passione amorosa , nata sin dai tempi delle elementari , di Arturo per Flora .
Un’intelligente opera prima di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif , che sa coniugare sapientemente divertimento ed alta drammaticità (utilizzando allo scopo anche filmati dell’epoca) e che in una frase pronunciata poco prima delle sequenze finali (e che non rivelo per non togliere il piacere di apprezzarla compiutamente a chi si recherà a vedere il film ) racchiude in sé tutto il senso del film.
Un consiglio : non perdetevelo .

Lascia un commento

jfb_p_buttontext