Recensione su La guerra dei Mondi

/ 20055.5543 voti

26 Ottobre 2012

Alcune anomale tempeste di fulmini annunciano una terribile calamità: l’invasione del nostro paese da parte degli alieni è appena cominciata. A bordo di enormi tripodi seminano il terrore per le strade delle principali città, uccidendo e devastando.
Ray, padre di due figli, separato, ha i figli in custodia proprio mentre esplode il finimondo. Farà di tutto per riportarli dalla loro madre a Boston.
Intanto gli eserciti si organizzano e poco alla volta riescono a distruggere gli infernali tripodi, inizialmente ritenuti invincibili.

Un classico della fantascienza, (liberamente) tratto dal romanzo di H. G. Wells, già oggetto della storica trasmissione radiofonica di Orson Welles e di un precedente film del 1953 di Byron Haskin (rispetto al quale peraltro è completamente diverso: cambia la storia che fa da contorno all’invasione aliena e anche diversi aspetti dell’intreccio).
Il remake di Spielberg è lineare, molto commerciale: esalta non tanto il tema fantascientifico, quanto la spettacolarità degli effetti speciali. Si concentra forse troppo sulla storia della famiglia protagonista, che in teoria dovrebbe essere mero accompagnamento alla vicenda principale dell’invasione aliena.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext