Recensione su Dogtooth

/ 20097.9252 voti

22 Maggio 2013

Grande film Kynodontas, la regia asciutta ed “immobile” ci porta in casa di questa famiglia che fa mondo a se. La brutalità e l’innocenza (già la prima scena da sola rende l’idea abbastanza bene) si incontrano e scontrano continuamente, una serie di sequenze interessanti nella loro staticità innescano via via la voglia di vedere come andrà a finire, o dove il regista ci porterà lungo la pellicola. E ce ne sono di momenti interessanti, potrei citare il fratello oltre il muro o le leggi create in base alla situazioni (vedi gatto e fratellini in arrivo) sino ad arrivare allo strano balletto della sorella grande, tutto sgorga con personalità ed impatto, una creatività che ci lascia inermi su un finale a nostra interpretazione.

Idee a profusione, certe davvero semplici ma di quel semplice che paga sempre, forse come unico orpello potrei dire un po eccessivo il “lato sessuale” che forse poteva essere evitato ma ci voleva anche un escamotage per muovere la storia e quindi va bene così, il resto è così intensamente buono che si può sorvolare la questione in scioltezza. Molto consigliato.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext