Recensione su Confessions

/ 20107.6166 voti

Vendetta all’orientale / 28 Maggio 2013 in Confessions

Le confessioni del titolo sono quelle estorte ad alcuni studenti di un liceo grazie alle quali un’insegnante riesce a fare luce sulla misteriosa morte della propria figlioletta di quattro anni .
Un film inquietante realizzato con grande stile , con una fotografia stupenda ed una dosata colonna sonora a sottolinearne i momenti più drammatici (quel sottofondo che sembra un ritmo cardiaco nella prima parte è formidabile) , che con la sua totale mancanza di pietà trasmette un notevole senso di fastidio proprio perché mette in risalto un tema serio e preoccupante come quello del disagio , se non proprio degrado morale , e della solitudine dei giovani che , quando unito ad una folle genialità in un mondo sempre più tecnologico , può alterare il valore stesso della vita nei soggetti più deboli amplificandone così un crescente isolamento affettivo .
E poi , quando entrano in gioco vendette raffinatissime , si sa che i giapponesi sono insuperabili .
Potente quanto agghiacciante , da vedere .

Lascia un commento

jfb_p_buttontext