Glass Onion - Knives Out

/ 20226.4110 voti
Glass Onion - Knives Out

Dopo 'Knives Out' (2019), l'investigatore Benoit Blanc viene chiamato a risolvere un altro mistero. Questa volta, il brillante detective giunge in Grecia, su un'isoletta privata, dove un magnate della tecnologia ha riunito alcuni vecchi amici, invitandoli a risolvere un caso di omicidio: il suo.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Glass Onion: A Knives Out Mystery
Attori principali: Daniel CraigDaniel CraigEdward NortonEdward NortonJanelle MonáeJanelle MonáeKathryn HahnKathryn HahnLeslie Odom Jr.Leslie Odom Jr.Kate Hudson, Dave Bautista, Jessica Henwick, Madelyn Cline, Noah Segan, Jackie Hoffman, Dallas Roberts, Stephen Sondheim, Natasha Lyonne, Kareem Abdul-Jabbar, Serena Williams, Yo-Yo Ma, Jacek Czajka, Dan Chariton, Eddie Gorodetsky, Coco Shinomiya, Dilcia Barrera, Mark Newman, Adam Davenport, Lauren Ivy, Momo Pićurić, N.J. Gentry, Ali Goksoy, James Payton, T. Florian Karnowski, Angela Lansbury, Jake Tapper, Panagiotis Margetis, Adele Franck, Ethan Hawke, Hugh Grant, Joseph Gordon-Levitt, Mostra tutti

Regia: Rian JohnsonRian Johnson
Sceneggiatura/Autore: Rian Johnson
Colonna sonora: Nathan Johnson
Fotografia: Steve Yedlin
Costumi: Jenny Eagan, Emily Egge
Produttore: Tom Karnowski, Rian Johnson, Ram Bergman
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Commedia, Poliziesco, Thriller
Durata: 140 minuti

Dove vedere in streaming Glass Onion - Knives Out

Boriosamente noioso / 30 Gennaio 2023 in Glass Onion - Knives Out

Mi era piaciuto molto il primo, mentre ho mollato questo dopo 45-50 minuti di opulenza totalmente gratuita e 0 trama .
E’ incredibile come siano riusciti a far passare cosi tanto tempo , senza dire o comunicare assolutamente nulla.

Critica matematica / 9 Gennaio 2023 in Glass Onion - Knives Out

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Il progetto Knives Out continua a rimarcare di voler essere una satira, ma, secondo me, mica ci riesce bene bene bene, eh, soprattutto se visto fuori dai suoi confini nazionali.
Nel primo film del franchise-non franchise di Rian Johnson, Cena con delitto (2020), c’è una vaga critica sociopolitica al trumpismo mascherata da partita a Cluedo/romanzo di Agatha Christie.
Con Glass Onion, in teoria, si dovrebbe ridere a denti stretti di nuovi ricchi (magnati della tecnologia in stile Elon Musk, influencer, personalità politiche incapaci) con un analogo meccanismo demistificatorio.

Ammetto di aver riso, certo, per l’ironia della scrittura dedicata proprio a questi personaggi, idioti sapienti al contrario (sono sempliciotta, lo so, ma Edward Norton vestito e acconciato come Tom Cruise in Magnolia mi ha divertito molto).
Per il resto, il film mi ha annoiata abbastanza e la sua durata (130 minuti) ha contribuito ad abbassare la mia soglia della benevolenza.

Eppure, l’inizio del film promette molto bene, con l’apertura (ortodossa e non) della scatola degli enigmi, una scoppiettante presentazione dei personaggi protagonisti (il migliore, per me: l’ex modella interpretata con grande ironia da Kate Hudson) e la simpatica critica ai multimilionari (vedi, il vaccino spray contro il COVID).

In seguito, tutto scema fino a esaurire velocemente le sue trovate dissacratorie. Per quel che riguarda la sceneggiatura, segnalo la scelta originale di incistare lo spiegone fondamentale nel bel mezzo del film e non nel canonico finale. Ma, per il resto…
Dal mero punto di vista dell’intrattenimento, il fatto che in scena agiscano almeno 7 possibili criminali sembra un accessorio, visto che l’azione si concentra praticamente solo sui personaggi interpretati da Janelle Monáe e Daniel Craig, a cui vengono idealmente affidate tutte le didascalie del film.
Ok, se pure Benoit Blanc (Craig) dice che Cluedo è un gioco stupido per giocatori stupidi, è chiaro che il film di Johnson non ambisce a esserne una versione tridimensionale e che la sua struttura sia, ovviamente, un pretesto. Però, temo che il suo peccato originale, che compromette ogni cosa, sia il suo desiderio assoluto di essere arguto e sardonico. Ma non gli riesce del tutto, il film è troppo matematico (qui, ridi; qui, ti arrabbi; qui provi un leggero fastidio; qui dici: “Maccos…!”) ed è palese che si prenda molto sul serio, nel suo ruolo di bastonatore, anche se, in fin dei conti, mi sembra che, perlomeno nei presupposti, non contraddica gli intenti della cipolla beatlesiana del titolo.
Pare che Lennon avesse pensato al brano Glass Onion, per irridere chi cercava significati complessi nei testi delle canzoni dei Beatles. Johnson dal canto suo sembra voler mettere in scena abbastanza in fretta, senza vero vetriolo (e, appunto, in maniera didascalica) la propria critica sociale.

Leggi tutto

Un giallo non banale / 26 Dicembre 2022 in Glass Onion - Knives Out

A differenza del primo episodio della serie (Invito a cena con delitto), Glass Onion è un giallo non banale, con una soluzione raffinata che dà senso a tutti gli indizi ma che non è facile indovinare. Peccato per il finale un pochino artificioso, anche se spettacolare: la disinvoltura dei protagonisti nel trattare un certo oggetto non risulta molto credibile. Il film vede l’ultima apparizione sullo schermo di Angela Lansbury, in un piccolo cameo. Brevi apparizioni anche del violoncellista Yo-Yo Ma, di Ethan Hawke e, giusto per un attimo, di Hugh Grant.

Leggi tutto

1 Dicembre 2022 in Glass Onion - Knives Out

Interessanti l’interpretazione sempre sul pezzo di “James Bond”. Il resto un Netflix con una trama che si lasciava anche seguire, ma con recitazioni e riprese piuttosto piatte, da telefilm, e soprattutto le solite musichette a la Netflix poco attinenti e generiche.