Recensione su Kill Bill Vol. 1

/ 20038.11309 voti

Pulp, modern, samurai, western!! / 8 Gennaio 2012 in Kill Bill Vol. 1

Ah, pulp è pulp. Anche se stavolta non ce l’ha nel titolo. Affettamenti, dialoghi geniali e serrati, scene al limite della follia visionaria, personaggi stereotipati. Il pulp c’è!! Modern: dei giorni nostri, luci, colori, moto scintillanti. Samurai: il vecchio fabbricante di spade katana, il maestro pazzo come una scimmia urlatrice e crudele come una sorella di Cenerentola, duelli, sbudellamenti, sangue che fa da tappezzeria al set. Molto samurai. Western: le atmosfere, la polvere, il pastone che ti lasciano in bocca certe scene, il silenzio e le musiche che parlano più delle immagini. Insomma, un capolavoro senza discussioni. Impareggiabile. Una trama piacevole (come il sapore della vendetta!!), sostenuta da una ragia al di là dell’umana bravura. In un’altra parola: “Tarantino”. Poi ci sarebbero l’ordine cronologico, la scena cartoon, la fotografia magistrale, la colonna sonora da brivido…ah, e c’è anche Uma Thurman, quindi…
PS: vale per il Vol. 1 e 2. Li considero il medesimo film. Soltanto diviso a metà.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext