Recensione su Khartoum

/ 19667.37 voti

24 Gennaio 2014

E’ il tipo di film che offre quello che io cerco. Battaglie, paesaggi esotici, Impero Britannico: c’è tutto. Il film narra di una pagina triste della storia inglese e lo fa mantenendo alto il ritmo, anche nei momenti di dialogo, che risultano ben studiati e perfetti per mostrare il carattere e la mentalità di chi li pronuncia. Ho trovato piuttosto convincente l’interpretazione di Charlton Heston, fisicamente anche abbastanza simile al personaggio che interpreta, e mi è piaciuto il modo in cui Laurence Olivier ha recitato nel ruolo del Mahdi. Penso che traspaiano la difficoltà e la frustrazione nel trovarsi di fronte ad una situazione disperata, che vengono sottolineati dalle scene di battaglia che riescono a creare tensione pur trattandosi di eventi conosciuti in quanto storicamente accaduti e quindi dall’esito (in teoria) noto. Buona quindi la realizzazione delle scene di azione, spettacolari al punto giusto. Ritengo, inoltre, che i giochi politici all’interno del governo britannico siano stati spiegati sufficientemente bene anche per un novizio (cioè, io ne so qualcosa, ma penso che qualcuno digiuno in merito non abbia difficoltà ad apprezzare come sono stati resi). Originale l’idea di inserire “stacchi” musicali a inizio, metà e fine film. Ben studiate anche le frasi del narratore, sempre a inizio e fine pellicola. Mi sento di consigliare “Khartoum” a chi si appassiona di fronte a personaggi forti e rappresentazioni “epiche” di eventi storici. Ero tentato di dare 9, ma poi mi sono detto di non rendermi ulteriormente ridicolo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext